Benefici degli esercizi per il core

Le flessioni sono tra gli esercizi migliori per allenare il core. Scoprite tutti i benefici che offrono.
Benefici degli esercizi per il core

Ultimo aggiornamento: 13 gennaio, 2020

Gli esercizi per il core sono un vero toccasana per il corpo, che migliora la salute generale e la forma fisica.

Prima di approfondire questo argomento, però, è importante contestualizzare e sapere cos’è il core, al fine di chiarire il concetto e il suo contribuito nelle prestazioni sportive e nella prevenzione degli infortuni.

Vedremo quindi qual è l’obiettivo principale dei muscoli che si trovano in questa area del corpo e perché è importante allenarli.

Cos’è il core e perché gli esercizi per il core sono importanti?

Non è un termine spiegato nei libri di anatomia tradizionali, ma un concetto funzionale che si riferisce all’insieme delle strutture muscolari e osteoarticolari dell’area centrale o, dal termine inglese, core del corpo.

È un concetto utilizzato principalmente in campo sportivo. Le strutture che lo compongono agiscono insieme sia nel mantenimento della stabilità del tronco che nella generazione e trasferimento della forza. In poche parole, è l’asse generatore del movimento umano.

Alcuni autori definiscono il core come «la capacità di controllare la posizione e il movimento del tronco sul bacino, consentendo la produzione, il trasferimento e il controllo della forza e il movimento verso gli elementi distali o terminali delle catene cinetiche che sviluppano un’attività sportiva».

Il core è formato dai muscoli addominali, lombari, pelvici, dai glutei e dai muscoli profondi della colonna vertebrale e dell’addome. Il ruolo principale dei muscoli del core è il mantenimento della stabilità.

Esercizi per allenare il core


Esercizi per il core: le flessioni

Che cos’è una flessione?

Prima di vedere insieme i benefici degli esercizi con le flessioni, è importante sapere a quale tipo di attività facciamo riferimento. In campo sportivo, si parla di un esercizio il cui scopo è migliorare e allenare il core.

Consiste nel sollevarsi da terra formando un ponte addominale, sostenendo la punta dei piedi e gli avambracci, i gomiti o le mani a seconda del livello del soggetto e della difficoltà che vogliamo implementare nell’esercizio.

Vantaggi delle flessioni per rafforzare il nucleo

Prendendo in considerazione e contrastando la visione di diversi autori su questo argomento, possiamo indicare i seguenti benefici degli esercizi con le flessioni:

  • Ottenere la stabilità e la forza degli arti inferiori e superiori.
  • Migliorare la coordinazione, chiamata coattivazione coordinata, che si riflette in una maggiore attivazione muscolare, rigidità e stabilità.
  • Ottimizzare le prestazioni sportive attraverso lo sviluppo delle qualità dei muscoli che compongono la struttura del tronco, principalmente la forza, la resistenza e la capacità stabilizzante.
  • Rendere maggiormente flessibili i muscoli coinvolti.
Esercizi per gli addominali alti

  • Prevenire gli infortuni. Ad esempio, le flessioni consentono di aumentare il controllo neuromuscolare della regione del tronco. Un deficit in questa regione è considerato un fattore di rischio che potrebbe provocare lesioni alla colonna lombare.
  • Sono importanti per raggiungere la stabilità della colonna vertebrale e prevenire e curare la lombalgia. Pertanto, il loro obiettivo principale è quello di sfidare e stimolare la capacità del sistema motorio di stabilizzare la regione spinale.

Infine, è importante notare che le flessioni, così come altri esercizi che possiamo eseguire per rafforzare l’area centrale del corpo, sono adatti a lavorare la struttura del tronco perché hanno la capacità di coinvolgere contemporaneamente più gruppi muscolari. Provateli e godete delle loro virtù!

Potrebbe interessarti ...
6 esercizi per gli addominali da fare in casa
Fit PeopleLeggi in Fit People
6 esercizi per gli addominali da fare in casa

Tra gli esercizi per gli addominali da fare in casa, vi consigliamo le forbici in aria, gli esercizi dell'alpinista, il sollevamento di braccia e g...



  • Kibler, W.B., Press, J., Sciascia, A. (2006). The role of core stability in athletic function. Sports Med 2006; 36(3):189-98.
  • Vera-García, F.J., Barbado, D., Moreno-Pérez, V., Herández-Sánchez S., Juan-Recio, C., Elvira, J.L.L. (2015). Core Stability. Concepto y aportaciones al entrenamiento y la prevención de lesiones. Rev. Andal. Med. Deporte. 2015; 8 (2): 79-85.
  • Vera-García, F.J., Barbado, D., Moreno-Pérez, V., Herández-Sánchez S., Juan-Recio, C., Elvira, J.L.L. (2015). Core Stability. Evaluación y criterios para su entrenamiento. Rev. Andal. Med. Deporte. 2015; 8 (3): 130-137.
  • Miñarro, P. (2015). Implicaciones en la prevención de patologías y tratamiento en ámbito escolar. Mooc UCAM.