Allenamento anaerobico: benefici e rischi

Il principio di base dell'allenamento anaerobico è quello di fare un esercizio molto intenso in poco tempo. Ecco quali sono i benefici e i rischi per la salute.
Allenamento anaerobico: benefici e rischi

Ultimo aggiornamento: 07 dicembre, 2020

L’allenamento anaerobico può avere molti benefici per la salute. Perché allora è sempre stato considerato meno importante dell’aerobica? Infatti, tutti i cardiologi e nutrizionisti consigliano di fare esercizio aerobico per accompagnare una dieta equilibrata.

Sebbene vi siano molte ricerche che mettono in relazione il consumo continuo di ossigeno nello sport con il miglioramento della salute cardiovascolare e del metabolismo, l’allenamento anaerobico è poco conosciuto rispetto al suo corrispettivo aerobico.

Inoltre, i rischi correlati alla sua pratica hanno provocato una certa diffidenza da parte degli atleti. Eppure, come vedremo in questo articolo, è possibile praticarlo in tutta sicurezza. Scopriamo i benefici e i rischi dell’allenamento anaerobico.

Cos’è l’allenamento anaerobico?

Le cellule del corpo hanno bisogno di ossigeno per svolgere i loro processi interni. Ecco perché la respirazione e il sistema circolatorio sono responsabili della distribuzione di questo gas in tutti i tessuti, in modo che venga utilizzato e trasformato in energia.

In particolare, il muscolo mostra una sensibilità particolare di fronte a determinati livelli di ossigeno a sua disposizione. Quando questo è insufficiente, procede all’esaurimento, poiché non ha modo di trasformare i nutrienti in energia all’interno delle cellule.

Anche se sembra contraddittorio affermare che l’esercizio anaerobico viene eseguito senza ossigeno, la verità è che ciò che viene prodotto è una sorta di “debito”. I muscoli possono eseguire una serie di movimenti, contrazioni e rilassamenti che richiedono più gas di quello in circolazione, ma questo rimane “di riserva” per essere utilizzato nell’immediato futuro.

Tutti gli allenamenti iniziano come aerobici, il che significa che la respirazione e la circolazione all’inizio aumentano per rispondere alla richiesta di ossigeno dei tessuti che sono tesi. Tuttavia, in alcuni sport, dopo un po’, le richieste superano l’ossigeno fornito dalla respirazione e il muscolo inizia a generare energia con le riserve. L’ossigeno verrà reintegrato solo quando lo sforzo si attenua.

Pertanto, l’allenamento anaerobico genera un debito di ossigeno. Il corpo limiterà l’attività all’esaurimento e richiederà ai suoi sistemi di reintegrare il gas che è stato consumato in quel momento.

Uomo che usa il vogatore in palestra.

Tipi di allenamento anaerobico

Tradizionalmente, l’allenamento anaerobico viene utilizzato per aumentare la massa muscolare attraverso la forza. La palestra è il luogo per eccellenza per realizzare queste attività, che possiamo suddividere in tre grandi gruppi:

  • Callistenia: si tratta di esercizi che utilizzano il peso corporeo, sollevando la massa corporea o tenendola in tensione. Non ha bisogno di attrezzi.
  • Macchine per l’allenamento di forza: la varietà qui è enorme. Esistono varie macchine, ognuna di esse focalizzata su dei precisi gruppi muscolari o aree anatomiche.
  • Peso libero. Il sollevamento pesi, ad esempio, è una forma di peso libero che non ha bisogno di una macchina. Non solo richiede una certa abilità di forza, ma l’equilibrio e l’abilità articolare convergono per definire i movimenti.

Benefici dell’allenamento anaerobico

Se dovessimo riassumere i benefici dell’esercizio anaerobico per la salute, diremmo che sono i seguenti:

  • Migliora la resistenza muscolare: i muscoli tendono ad affaticarsi quando consumano abbastanza ossigeno, come indicano varie ricerche. Quando pratichiamo l’allenamento anaerobico con frequenza, il tessuto inizia ad adattarsi a questa nuova situazione e allunga il tempo che può trascorrere in contrazione e rilassamento, generando un debito di ossigeno. Questo riduce la fatica a lungo termine.
  • Ipertrofia muscolare: come indica uno studio recente, l’esercizio anaerobico aumenta la massa muscolare. Questo, al di là di ogni fine estetico che siamo liberi di perseguire, è associato dalla ricerca medica ad un aumento della qualità della vita in età avanzata, poiché riduce la sarcopenia tipica del passare del tempo.
  • Riduzione del grasso corporeo: tutti gli sport aiutano a perdere peso. Riducendo il grasso corporeo, scongiuriamo uno dei fattori di rischio cardiovascolare più pericolosi, quello del colesterolo e dei trigliceridi.
Uomo che usa i pesi.

Rischi e controindicazioni per la salute

I rischi associati all’allenamento anaerobico sono strettamente legati allo stato di salute della persona che lo pratica. Chi soffre di una malattia cardiaca non è la stessa cosa di una persona anziana o di un giovane in salute.

Certo, vale la pena considerare che gli infortuni derivati ​​da questo sport non sono di poco conto. Il muscolo richiede uno sforzo a livelli che superano i limiti considerati normali.

Potrebbero esserci contratture, strappi muscolari o gravi stiramenti. Ecco perché è importante rispettare i carichi massimi ed allenarsi in maniera progressiva, in modo che i tessuti si adattino gradualmente all’aumento di angoli e potenze.

Meglio pianificare bene l’allenamento

Nelle persone anziane le articolazioni e le cellule muscolari stanno invecchiando, quindi la loro risposta ad una mancanza di ossigeno non è così immediata. Un debito di gas su un sessantenne deve essere gestito con attenzione.

In ogni caso, non si può dire che esistano delle controindicazioni. Ad ogni modo, per fugare ogni dubbio, vi consigliamo di farvi consigliare da un personal trainer.

Potrebbe interessarti ...
Allenamento ad intervalli sul tapis roulant
Fit PeopleLeggi in Fit People
Allenamento ad intervalli sul tapis roulant

L'allenamento ad intervalli sul tapis roulant è molto utile per prevenire le malattie cardiovascolari e favorire la corretta circolazione.



  • Castillo, Jasbleydy Maribel Chala, et al. Relación entre parámetros de rendimiento aeróbico y anaeróbico en hombres sanos no entrenados. UstaSalud 17.1-S (2018): 32.
  • Guamán Vera, Ayrton Vicente. Estudio analítico de la actividad física anaeróbica en la hipertrofia muscular de adultos jóvenes ectomorfos. BS thesis. Universidad de Guayaquil, Facultad de Educación Física, Deportes y Recreación, 2019.
  • Rebolledo, Cristian Fabián Astete. La relación entre la agilidad, la potencia anaeróbica y la composición corporal en deportistas universitarios. Red: revista de entrenamiento deportivo 32.2 (2018): 3-10.
  • Prada Pérez, Ángeles. Corazón, salud y ejercicio. (2018).