5 differenze tra jogging e running

Jogging e running sono due discipline diverse, con le loro differenze e somiglianze, sebbene abbiano la stessa base: la corsa. Ne parliamo in questo articolo.
5 differenze tra jogging e running

Ultimo aggiornamento: 01 luglio, 2021

Molti usano questi due termini come sinonimi, ma la realtà è che non lo sono affatto. Le differenze tra jogging e running ci sono e sono anche ben definite per chi si allena o si trova in questo campo, ma magari non per gli altri.

Pertanto, è molto importante conoscere le caratteristiche delle due discipline e, soprattutto, come si differenziano tra loro. In questo modo saprete cosa rispondere quando vi inviteranno a praticare una di loro, ed eviterete malintesi!

Vediamo insieme le principali differenze tra jogging e running.

Cos’è il jogging?

Cominciamo definendo ogni disciplina prima di passare alle differenze tra jogging e running. Ci riferiamo al jogging quando parliamo di una corsa lenta ma costante, cioè più veloce del trekking o della camminata, ma più lenta della corsa. Questa disciplina mantiene la stessa velocità durante tutta la durata della pratica; si potrebbe dire che la persona che fa jogging non corre.

Non esiste una definizione standard, ma possiamo affermare che si tratta di jogging quando corriamo ad una velocità superiore a 6,20 chilometri al minuto e che non supera i 10 chilometri all’ora.

Un modo per identificare un jogger è dal modo in cui si muove, oscillando o ondeggiando. Questo perché fare jogging richiede l’equilibrio del piede a terra, senza troppe elaborazioni. Le braccia sono nella stessa posizione, davanti al corpo.

Coppia che fa jogging.

Inoltre, potrebbe trattarsi di una persona anziana, poiché è una disciplina adatta alle persone anziane. Il jogging solitamente viene scelto da coloro che vogliono fare sport in compagnia, fare un po’ di esercizio fisico non intenso nel tempo libero e rimanere in forma.

Cos’è il running?

Il running è uno sport il cui obiettivo è coprire una determinata distanza nel minor tempo possibile. Pertanto, la velocità e la resistenza sono molto importanti per chi corre.

Allo stesso modo, chi corre lo farà non solo per lo sport in sé o per i benefici fisici che questa disciplina offre, ma anche per raggiungere determinati obiettivi. Nel mondo della corsa ci sono gare e maratone, cosa che non accade con il jogging.

Per quanto riguarda il movimento del corpo, chi corre lo fanno in modo piuttosto lineare, coordinando braccia e gambe. Chi pratica questo sport sa che il passo determina i risultati, e quindi sostiene prima la punta del piede e poi la caviglia.

Le braccia si muovono dalla parte anteriore a quella posteriore per dare slancio e il busto è sempre dritto, leggermente in avanti. Vale la pena notare che i runners vogliono migliorare ad ogni passo e ottenere un vantaggio sui loro tempi precedenti o sui loro avversari, anche se solo di un secondo. Chi fa jogging non ha questo tipo di obiettivi.

Principali differenze tra jogging e running

Abbiamo già parlato delle caratteristiche di ciascuna di queste discipline e di alcune delle loro differenze. Ora è il momento di rendere tutto molto più chiaro in modo che non ci siano più dubbi al riguardo:

1. Pianificazione

I runners hanno determinate linee guida o routine stabilite per uscire per una corsa, in base alla distanza, al tempo o al percorso. Invece, chi fa jogging corre solo per divertimento o per fare esercizio fisico nel tempo libero.

2. Movimento

Come abbiamo detto prima, la tecnica di queste due discipline varia. I joggers appoggiano tutto il piede allo stesso tempo e lasciano le braccia davanti al corpo, mentre i runners sostengono prima la punta del piede e poi il tallone, aiutandosi a vicenda con le braccia per spingersi più velocemente.

Ragazza che corre. Benefici della corsa.


3. Velocità e intensità

Nel jogging, il ritmo di corsa è regolare e quindi l’intensità dell’esercizio è medio bassa. Correre lentamente richiede uno sforzo, ma non tanto quanto correre davvero. Nella corsa l’intensità è alta perché stiamo cercando di raggiungere degli obiettivi e, nel caso delle competizioni, superare gli avversari.

4. Il ritmo

Tra le differenze tra jogging e running, è importante notare che di solito nel jogging il ritmo è stabile e continuo, a seconda delle condizioni fisiche di ciascuno. Da parte sua, nella corsa, vengono introdotti cambiamenti nel ritmo durante l’allenamento al fine di ottenere una performance migliore.

5. L’attrezzatura sportiva

Quando si tratta di abbigliamento, c’è anche un’altra grande differenza tra fare jogging e correre. Nel primo caso si sceglie solitamente un abbigliamento sportivo più generico – leggings, t-shirt, ecc. – mentre per il secondo ce ne vuole uno più specializzato.

Alla luce di queste informazioni, di potrebbe pensare erroneamente che il jogging sia “inferiore” alla corsa, o almeno più facile da praticare e meno impegnativo. Tuttavia, dovreste considerare che ciascuna di queste discipline ha le sue caratteristiche ed è progettata per un pubblico con obiettivi specifici.

Potrebbe interessarti ...
Benefici del running sulla salute: quali sono?
Fit PeopleLeggi in Fit People
Benefici del running sulla salute: quali sono?

Correre è uno degli esercizi più completi per allenare tutto il corpo. In questo articolo, ripasseremo i benefici del running per la salute.