3 cibi per aumentare le difese immunitarie

La vitamina C e lo zinco sono due nutrienti chiave per aumentare le difese immunitarie. Pertanto, bisogna dare la priorità agli alimenti che li contengono.
3 cibi per aumentare le difese immunitarie

Ultimo aggiornamento: 10 maggio, 2021

La dieta può migliorare la funzione del sistema immunitario, ma bisogna fare attenzione perché è anche in grado di peggiorarla. Pertanto, è importante sapere quali sono i cibi che aiutano ad aumentare le difese immunitarie, al fine di ridurre l’incidenza delle malattie infettive provocate dai microrganismi che circolano nell’ambiente.

A livello sportivo, il miglioramento della funzione immunitaria si traduce in un conseguente miglioramento della performance a medio termine. Questo si ottiene realizzando il maggior numero di sessioni di lavoro ad alta intensità, senza interruzioni. È evidente che una dieta adeguata è fondamentale in tutte le discipline.

Cibi per aumentare le difese immunitarie

In questo articolo vi diremo quali sono i cibi migliori per aumentare le difese immunitarie. Si raccomanda di includerli regolarmente nella dieta, al fine di godere dei loro numerosi benefici.

Peperoni

I peperoni si distinguono soprattutto per il loro contenuto di antiossidanti e vitamina C. Questo nutriente contribuisce a migliorare il funzionamento del sistema immunitario, secondo una ricerca pubblicata sulla rivista Nutrients. Alti livelli di vitamina C nel corpo sono correlati ad un minor rischio di sviluppare il raffreddore comune, nonché a una durata più breve dei sintomi associati.

Piatto di peperoni arrostiti.
Il cibo piccante favorisce sensazione di sazietà.

Allo stesso modo, gli antiossidanti contenuti nei peperoni aiutano a tenere sotto controllo l’infiammazione nel corpo. Quando questo meccanismo viene attivato in modo funzionale, si riduce il numero di inefficienze a livello organico, il che ha un impatto positivo sulla salute dell’individuo e sul funzionamento delle difese immunitarie.

Frutta secca

La frutta secca è un alimento altamente salutare, perché contiene proteine ​​e acidi grassi di tipo insaturo. Il consumo regolare di frutta secca è associato a una minore incidenza di malattie cardiovascolari e infiammatorie. Inoltre, è ricca di micronutrienti, in particolare ferro, calcio e zinco.

Quest’ultimo ha la capacità di selezionare le cellule della serie bianca, che sono quelle che contribuiscono al funzionamento del sistema immunitario. Lo dimostra uno studio pubblicato sulla rivista Nutrients.

In questo modo si garantisce un’omeostasi molto più efficiente e si riduce il numero di mutazioni casuali nel materiale genetico. Lo zinco è inoltre in grado di esercitare un’azione antinfiammatoria.

Gli agrumi

Anche la frutta inclusa nel gruppo degli agrumi ha la capacità di aumentare le difese immunitarie dell’organismo. Da un lato gli agrumi hanno una concentrazione significativa di vitamina C. Dall’altro, l’acido citrico esercita un’azione antimicrobica grazie al suo pH, che consente la distruzione di alcuni microrganismi patogeni che causano problemi di salute.

Comunque, è importante evitare di consumarli sotto forma di succo, poiché in questo modo si spreca la maggior parte dei nutrienti che contengono, e lo stesso accade con la fibra. Al posto di questi nutrienti vengono consumati tutti gli zuccheri semplici disciolti in acqua, troppo aggressiva per il funzionamento del pancreas.

Il succo degli agrumi genere un impatto non indifferente a livelli glicemico che può influire negativamente sulla salute metabolica a medio termine. Insomma, la frutta va mangiata sempre intera, in modo naturale.

agrumi di vario tipo.
La frutta è ottima per sostituire i cibi zuccherati.

Altri modi per aumentare le difese

Oltre a sottolineare l’assunzione di cibo per aumentare le difese di cui abbiamo parlato, è fondamentale anche prendersi cura di altre abitudini di vita che possono influenzare il suo funzionamento. Ad esempio, si consiglia di svolgere un’attività fisica su base regolare, che consente anche di mantenere un buono stato di composizione corporea.

Anche garantire un riposo adeguato è essenziale. Durante il sonno avvengono molti processi di recupero e mantenimento dell’omeostasi. Quando non dormiamo un numero di ore sufficiente, il rischio di contrarre malattie infettive e sviluppare problemi di salute cronici a lungo termine è maggiore.

Perché includere i cibi per aumentare le difese nella dieta è così importante?

Introducendo regolarmente i cibi per aumentare le difese immunitarie nella dieta, le possibilità di contrarre malattie infettive, cioè causate da microrganismi, sono ridotte.

Consigliamo inoltre di evitare i cibi ultra processati e ricchi di zuccheri semplici per tenere sotto controllo i processi infiammatori. Infatti, se non li teniamo sotto controllo, la funzione immunitaria potrebbe risultare compromessa.

Infine, è necessario avere delle abitudini di vita sane, come fare esercizio fisico regolarmente e dormire a sufficienza. Anche l’equilibrio nello stato di composizione corporea sarà un fattore chiave se volete aumentare le difese immunitarie.

Potrebbe interessarti ...
6 consigli per controllare la fame
Fit PeopleLeggilo in Fit People
6 consigli per controllare la fame

Vi sono delle linee guida che, insieme ad alcuni suggerimenti, Vi aiuteranno a controllare la fame. L'importante è adottare una dieta equilibrata



  • Carr AC, Maggini S. Vitamin C and Immune Function. Nutrients. 2017 Nov 3;9(11):1211.
  • Wessels I, Maywald M, Rink L. Zinc as a Gatekeeper of Immune Function. Nutrients. 2017 Nov 25;9(12):1286