Cosa mangiare quando ci si allena in inverno?

Chi l'ha detto che i pasti caldi, veloci e salutari, non sono compatibili con la routine di allenamento in inverno? Scopriamo la dieta di chi fa sport quando le temperature si abbassano.
Cosa mangiare quando ci si allena in inverno?

Ultimo aggiornamento: 05 maggio, 2021

La dieta dell’atleta dovrebbe variare a seconda dei mesi dell’anno. Con l’arrivo dell’inverno, il freddo e l’abbassamento delle temperature, è meglio mangiare dei piatti più caldi, quindi è necessario adattare la dieta. Ma quali sono gli alimenti più adatti per gli atleti nel periodo freddo dell’anno? In questo articolo vi diremo cosa mangiare quando ci si allena in inverno.

La chiave è continuare a mangiare sano e cucinare in modo sano ma caldo. In questo modo, il corpo si preparerà meglio per l’esercizio fisico e si riprenderà in modo più efficiente. Continuate a leggere per scoprire cosa mangiare quando ci si allena in inverno.

La frutta di stagione da mangiare quando ci si allena in inverno

Abbiamo parlato in molte occasioni di quanto sia importante mangiare i cibi di stagione. Non solo perché sono meno cari, ma per tutti i vantaggi che derivano dal mangiare la frutta e la verdura tipiche di ogni stagione.

Fragole sulla neve.

La frutta di stagione è matura abbastanza per essere consumata. Inoltre, ha un sapore migliore e un maggior numero di proprietà. Se pensiamo all’ambiente e all’importanza di prendersene cura, la frutta di stagione è senza dubbio più ecosostenibile.

Ecco la frutta suddivisa per stagione:

  • Estate. Melone, anguria, fichi e pere.
  • Primavera. Fragole, prugne, nespole e albicocche.
  • Autunno. Uva, cachi, melograno e mele.
  • Inverno. Arance, mandarini e pompelmi.

Ora che conosciamo quali sono i frutti tipici di ogni stagione, non ci resta che trarre beneficio dalle proprietà che contengono. Ricordate che un adeguato consumo di frutta migliora la resistenza dell’atleta e le sue condizioni fisiche in generale.

Verdure calde

Se esiste una ricetta sinonimo di vita sana fondamentale per qualsiasi atleta, quella è l’insalata. Durante l’inverno questo piatto versatile è troppo freddo e quindi poco appetitoso. Un modo per continuare a mangiare le verdure durante i mesi estivi è cucinarle e mangiarle calde o tiepide.

Zuppa di carota e prezzemolo.

Solo perché bisogna mangiare le verdure calde non significa che dovrete passare molto più tempo in cucina o che dobbiate realizzare delle ricette elaborate. Qui vi mostriamo due modi per mangiare le verdure e riscaldarvi prima o dopo l’esercizio.

  • Fagiolini con patate cotte. Una ricetta tradizionale, veloce, sana e ricca di sostanze nutritive. Basta far bollire entrambi gli ingredienti separatamente e condirli con un filo d’olio.
  • Verdure al forno. Tagliare e sbucciare tutte le verdure che volete. Potete cuocerne solo una o combinare diversi tipi. Aggiungere un pizzico di sale e un filo d’olio e cuocere in forno a 170 ° fino a cottura ultimata. È così facile avere un piatto di verdure pronto! E poi sono perfette per accompagnare carne o pesce.

Cuocere al forno o bollire è uno dei modi più salutari per cucinare le verdure. A differenza della frittura, in questo modo non vengono aggiunte calorie o grassi extra e vengono preservate anche tutte le proprietà nutritive. Inoltre, ci sono così tanti tipi di verdure che è impossibile annoiarsi!

Le zuppe, ideali in inverno

Se c’è un tipico pasto invernale, è la zuppa. Dal punto di vista nutrizionale, si tratta senza dubbio di una soluzione molto interessante. Non a caso le zuppe sono il piatto ideale da mangiare dopo l’allenamento. Infatti, quando finiamo la sessione di esercizio, spesso ci sentiamo disidratati e quindi il nostro corpo ha bisogno di acqua. Dopo uno sforzo fisico, la zuppa è perfetta perché oltre a recuperare i liquidi, fornisce nutrienti.

Una zuppa di verdure a basso contenuto di sale e una bistecca di manzo alla griglia sono un pranzo o una cena perfetti per chi fa sport in inverno. Da un lato, la carne fornisce proteine ​​e dall’altro la zuppa aiuta a idratare il corpo.

Durante i mesi invernali la dieta dell’atleta deve variare per adattarsi alle nuove temperature. Questo non significa che bisogna trascorrere più tempo in cucina, ma che bisogna preparare il cibo in modo diverso. Ricordatevi di mangiare cibi di stagione, zuppe per idratarvi e verdure calde.