Cos'è il glutine?

Va notato che la qualità delle proteine ​​del glutine non è molto buona, poiché mancano di aminoacidi essenziali. Ciò non significa che non dovremmo consumare cibi che contengono glutine, a meno che non soffriamo di qualche tipo di intolleranza o sensibilità a questa componente.
Cos'è il glutine?

Ultimo aggiornamento: 16 maggio, 2021

Il glutine è una componente del grano e di tutte le sue varietà, come il farro, la semola o il kamut, oltre che l’orzo, il triticale e la segale. È costituito da un gruppo di proteine, glutenine e gliadine.

Le sue funzioni principali sono di fornire elasticità e morbidezza a diversi alimenti come i pasticcini o, principalmente, il pane.

Alimenti contenenti glutine

Come abbiamo detto in precedenza, il glutine si trova in alimenti come pane, pasticcini, biscotti, nonché impasti per pizze, ad esempio. Grazie alle sue proprietà sugli alimenti, alla consistenza migliorata che produce e alla facilità con cui può essere isolato, è tipico anche trovarlo in alimenti come yogurt, salsicce, cioccolato, ma anche nei medicinali e negli integratori alimentari.

Problemi legati al glutine

Come già sappiamo, il glutine è costituito da un gruppo di proteine, quindi devono essere digerite e scomposte in parti più piccole. Ci sono molte persone che hanno difficoltà a digerire il glutine, quindi finisce per produrre qualche danno o sensibilità, perché rimane nell’intestino tenue.

Pane vicino allo stomaco.


Cos’è la celiachia?

Ci sono casi in cui le persone hanno un’intolleranza permanente al glutine derivato da una malattia genetica autoimmune, la celiachia. Questa malattia è caratterizzata da atrofia dei villi intestinali e incapacità di assorbire i diversi nutrienti.

I sintomi più comuni della celiachia sono diarrea, dolore addominale e gonfiore, carenze nutrizionali, irritabilità e perdita di peso. Solo l’1% della popolazione è considerato celiaco, tuttavia si ritiene che ci siano molte persone non diagnosticate.

Come viene diagnosticata la celiachia?

In caso di sospetto di celiachia o di qualche tipo di intolleranza al glutine, il primo passo da compiere è quello di fare un esame del sangue, con il quale verranno rilevati gli anticorpi o marcatori sierologici.

Una volta effettuata l’analisi, deve essere completata con una biopsia della mucosa dell’intestino tenue, con la quale verranno rilevate le atrofie dei villi. Se il risultato è positivo, il trattamento consiste semplicemente nell’evitare di consumare tutti quegli alimenti che contengono glutine.

Celiachia o sensibilità

Dobbiamo chiarire che essere celiaci non è la stessa cosa che mostrare una sensibilità al glutine. Inoltre, ci sono molte persone sensibili al glutine, ma non celiache. È il caso delle persone che si sentono male per il glutine e si sentono meglio quando seguono una dieta senza questa componente.

I principali sintomi della sensibilità al glutine sono affaticamento, dolori articolari, perdita di peso o crampi. Inoltre, è più difficile diagnosticare la sensibilità rispetto alla celiachia vera e propria.

Per verificare se si soffre di sensibilità al glutine, bisogna cercare di rimuoverlo dalla dieta per vedere se i sintomi scompaiono. Se scompaiono, si farà un ulteriore tentativo reintroducendolo per vedere se si verifica una ricaduta. In tal caso, viene diagnosticata la sensibilità al glutine non la celiachia, ma il trattamento è lo stesso.

Donna che sceglie dei cibi senza glutine.

Allergia al glutine

Anche l’allergia al glutine è una malattia diversa dalla celiachia o dalla sensibilità. L’allergia si verifica quando i sintomi compaiono immediatamente e in modo molto forte dopo aver consumato un alimento con glutine. I sintomi principali sono dolore addominale, diarrea, vomito o orticaria.

In conclusione, il glutine è una componente molto benefica per le sue proprietà, tra cui l’elasticità che assicura ad alimenti come il pane o la pasticceria. Tuttavia, può causare diverse malattie nelle persone con intolleranza.

Potrebbe interessarti ...
Gli effetti della fibra sullo sportivo
Fit PeopleLeggilo in Fit People
Gli effetti della fibra sullo sportivo

La fibra è uno degli elementi immancabili nella nostra dieta, ma dobbiamo anche sapere che tipo di effetto può avere sul nostro corpo