Zuccheri naturali: ecco perché sceglierli e quali sono i migliori

05 agosto, 2020
In questo articolo scopriremo quali sono i migliori zuccheri naturali per addolcire i vostri piatti senza mettere a rischio la salute.
 

Negli ultimi anni, sono stati fatti molti tentativi per ridurre il consumo di zuccheri artificiali e sostituirlo con gli zuccheri naturali.

Infatti, un elevato consumo di zucchero aumenta il rischio di soffrire di malattie come il diabete o alcuni tipi di cancro. Inoltre, la sua assunzione è correlata all’obesità e ai problemi cardiovascolari a medio o lungo termine.

L’aggiunta di zucchero al cibo spesso incoraggia l’appetito e la tendenza a mangiare in modo disordinato, aumentando significativamente l’apporto calorico giornaliero. Tuttavia, rinunciare al gusto dolce nella dieta è un compito arduo per molti.

Per questo motivo, vale la pena usare alcune strategie per addolcire i piatti senza ricorrere allo zucchero bianco puro. Scopriamo insieme quali sono i migliori zuccheri naturali.

Gli zuccheri naturali presenti nella frutta

Gli zuccheri naturali presenti nella frutta sono l’opzione migliore per assaggiare un sapore dolce senza mettere a rischio la salute. La frutta contiene una grande quantità di zuccheri, tuttavia è composta per lo più da acqua. Pertanto, può essere utilizzata per migliorare la qualità organolettica dei vostri piatti senza esagerare con l’assunzione di zuccheri.

Inoltre, la frutta contiene numerose vitamine e antiossidanti, ideali per combattere i radicali liberi e massimizzare l’efficienza del metabolismo energetico.

Nonostante ciò, ogni tipo di frutta contiene una diversa quantità di zuccheri. I datteri, ad esempio, sono molto ricchi di questo nutriente, mentre le mele praticamente contengono solo acqua e fibre. A seconda del grado di dolcezza che stiamo cercando, possiamo mangiare una varietà di frutta o un’altra.

 

Oggi molte marche e ristoranti vendono dei dolci realizzati con zuccheri naturali. Normalmente usano banane, datteri o zucca nella loro composizione per fornire questa proprietà organolettica senza copromettere la salute.

Frutta e legumi forniscono zuccheri naturali.

Purtroppo però, questa tendenza non è molto comune in casa, dove molte persone tendono ancora ad usare gli zuccheri artificiali per addolcire i piatti.

Miele, sciroppo d’acero e altri zuccheri naturali

Sostituire lo zucchero con il miele o un’altra sostanza dolcificante simile è un’ottima opzione per consumare zuccheri naturali. Questi tipi di prodotti contengono un’alta quantità di zuccheri e l’effetto che producono sul pancreas differisce poco da quello dello zucchero raffinato.

La pubblicità spesso cerca di convincerci che forniscono anche altre sostanze come gli antiossidanti. Tuttavia, per beneficiare del loro consumo, dovremmo mangiarne delle quantità sproporzionate. Pertanto, sono poco pratici. Ciò non significa che non possano essere utilizzati, ma sempre in modo controllato, allo stesso modo degli altri zuccheri.

Ridurre il consumo di zucchero non è un compito facile

Lo zucchero crea una dipendenza sul nostro corpo che alcuni medici paragonano con quello di alcuni farmaci. Pertanto, interrompere improvvisamente l’assunzione potrebbe essere insostenibile e portare a dei cambiamenti a livello emotivo ed energetico.

 

Una delle migliori opzioni per iniziare a ridurre il consumo di zuccheri è quella di sostituire quelli artificiali con quelli naturali. Infatti, è dannoso per la salute usare lo zucchero troppo spesso e in quantità molto elevate.

Pertanto, l’eliminazione dei prodotti realizzati con zuccheri artificiali dalla dieta contribuisce a ridurre significativamente l’assunzione di questo nutriente.

Un’altra opzione molto interessante è quella di addolcire i cibi con gli zuccheri naturali come la frutta a pezzi o frullata o con alternative artificiali come la saccarina o la stevia. Ad ogni modo è bene fare attenzione con gli edulcoranti artificiali, poiché gli effetti che possono avere sul corpo a medio o lungo termine sono ancora sconosciuti.

Il miele è uno degli zuccheri naturali, ma non dovremmo abusarne.
Il miele è uno degli zuccheri naturali, ma è meglio non abusarne.

Conclusioni

Ridurre l’assunzione di zuccheri artificiali è fondamentale per migliorare la salute. L’opzione migliore è introdurre la frutta come dolcificante per i vostri piatti. In alcune occasioni, è possibile utilizzare un prodotto come il miele, ma è consigliabile non abusarne.

Oltre a ciò, è interessante ridurre gradualmente il consumo di zucchero per non alimentare la dipendenza da questa sostanza. Per questo motivo, vale la pena sostituire il consumo di cibi confezionati con quello di prodotti freschi.

 

In questo modo, la nostra salute migliorerà gradualmente e l’incidenza di molte malattie complesse a medio e lungo termine verrà ridotta al minimo.

  1. DiNicolantonio JJ., O’Keefe JH., Wilson WL., Sugar addiction: is it real? A narrative review. Br J Sports Med, 2018. 52 (14): 910-913.
  2. Freeman CR., Zehra A., Ramírez V., Wiers CE., Volkow ND., Wang GJ., Impact of sugar on the body, brain, and behavior. Front Biosci (Landmark Ed), 2018. 23: 2255-2266.