Differenze tra allenamento funzionale e crossfit

Conoscere le principali differenze tra allenamento funzionale e crossfit può aiutarvi a prendere la decisione giusta prima di optare per uno dei due. Approfondiamo l'argomento.
Differenze tra allenamento funzionale e crossfit

Ultimo aggiornamento: 29 novembre, 2020

Si discute spesso su quali siano le differenze tra l’allenamento funzionale e il crossfit. Alcuni suggeriscono che siano la stessa cosa, mentre altri affermano che sono due cose completamente diverse. Quale delle due posizioni è più vicina alla realtà?

Queste due discipline hanno più cose in comune di quanto si pensi, a partire dal fatto che entrambe si concentrano sul corpo nel suo insieme e non su ciascuna parte, come fanno in genere i programmi fitness delle palestre convenzionali. Se volete saperne di più sulle differenze tra l’allenamento funzionale e il crossfit, leggete questo articolo.

Cos’è l’allenamento funzionale?

L’allenamento funzionale è un metodo basato sul miglioramento della tecnica e della capacità fisica emulando i movimenti quotidiani. Non si rivolge in modo specifico ad un solo gruppo muscolare, ma al maggior numero possibile. Inoltre, entrano in gioco anche le articolazioni e i tendini, che formano un tutt’uno con i muscoli.

La convergenza di questi contribuisce al corretto movimento del corpo in generale; così, si ottiene un movimento più armonioso e possiamo evitare la comparsa di dolore o lesioni.

Ragazza fa crossfit in palestra.

L’allenamento funzionale nasce come alternativa per la riabilitazione degli atleti che hanno subito un infortunio. Poi, col tempo, è diventato un metodo per allenarsi e migliorarsi in relazione a uno sport o alla vita quotidiana. Può essere praticato da chiunque, ma il livello varia a seconda del carico e dell’intensità dell’esercizio.

Cos’è il crossfit?

Il crossfit è un metodo di allenamento che nasce come esercitazione per le forze armate statunitensi, così come i vigili del fuoco e la polizia. Pertanto, il livello è piuttosto alto.

Attualmente viene considerato un sistema di fitness creato e brevettato da Greg Glassman. Tutte le persone che vogliono insegnare questo metodo devono avere la licenza e farlo in un box, il nome dato alle palestre per il crossfit.

Molti degli esercizi eseguiti si basano sull’allenamento funzionale e intendono esercitare ampi segmenti del corpo. Tuttavia, l’intensità del lavoro è molto più alta. Inoltre, il crossfit si basa anche su discipline come il sollevamento pesi e la ginnastica.

Donna che fa i pesi.

Questo marchio sportivo si distingue come metodo di allenamento e ha le sue competizioni. Tuttavia, non è considerato uno sport vero e proprio.

Differenze tra allenamento funzionale e crossfit

Nonostante le loro somiglianze, ci sono sostanziali differenze tra i due metodi di allenamento. Sulla base di quanto sopra, evidenzieremo quelli più importanti da prendere in considerazione prima di optare per una disciplina o per un’altra.

  • Il crossfit si basa sull’allenamento funzionale, ma con esercizi di maggiore intensità.
  • L’allenamento funzionale prevede diversi tipi di intensità.
  • Alcuni esercizi di sollevamento pesi e ginnastica fanno parte delle routine di crossfit.
  • La riabilitazione in seguito a lesioni fu uno degli argomenti a favore della creazione dell’allenamento funzionale.
  • Nel crossfit, le capacità fisiche e l’età di una persona possono essere un limite; non è adatto a tutti.
  • L’allenamento funzionale non discrimina per l’età o le capacità fisiche, poiché l’intensità e il carico possono variare.
  • Il crossfit è finalizzato al miglioramento personale.
  • Avanzare in una disciplina sportiva e nella vita di tutti i giorni è l’obiettivo principale dell’allenamento funzionale.

Pro e contro di entrambe le discipline

Proprio perché differiscono tra loro, questi metodi di allenamento presentano anche vantaggi e svantaggi specifici. Pertanto, è necessario distinguere tra loro per scegliere quale praticare.

Allenamento funzionale

Contribuisce al miglioramento della tecnica rispetto agli esercizi, previene gli infortuni e aiuta a fare nel modo giusto i movimenti che realizziamo nella vita quotidiana: sollevare e muovere dei pesi, salire le scale, eccetera. Inoltre, quando si pratica l’allenamento funzionale in modo costante, la condizione fisica generale migliora.

Nonostante questi vantaggi, se state cercando un metodo che assicuri l’ipertrofia muscolare in poco tempo, l’allenamento funzionale non fa al caso vostro.

Crossfit

Essendo un metodo di allenamento intenso, stimola la motivazione di chi lo pratica. Allo stesso modo, stimola il miglioramento individuale di tutte le capacità fisiche.

Per quanto riguarda i lati negativi, per chi non ha esperienza e non pratica sport regolarmente ci sono maggiori probabilità di subire un infortunio con il crossfit. Inoltre, come abbiamo puntualizzato in precedenza, non è adatto a tutti.

E voi, quale preferite?

Indipendentemente dal metodo di allenamento scelto, è sempre necessario cercare quante più informazioni possibili, nonché affidarsi ad un professionista nel settore della salute e della formazione sportiva. Una volta scelto il vostro allenamento preferito, ciò che conta è che siate costanti.

Potrebbe interessarti ...
Arti marziali giapponesi: un mondo affascinante da conoscere
Fit PeopleRead it in Fit People
Arti marziali giapponesi: un mondo affascinante da conoscere

Le arti marziali giapponesi non sono semplicemente discipline sportive, si tratta di un cammino spirituale, una forma di vita, una crescita personale.



  • Isidro, F. P., Heredia, J. R., Ramón Costa, M., & Pinsach, P. (2007). Entrenamiento funcional: revisión y replanteamientos. Manual Del Entrenador Personal: Del Fitness Al Wellness.
  • Tibana, R. A., Almeida, L. M., & Prestes, J. (2015). Crossfit® Riscos ou Benefícios? O que Sabemos até o Momento? Revista Brasileira de Ciência e Movimento. https://doi.org/10.18511/0103-1716/rbcm.v23n1p182-185