Come prevenire flatulenza e bruciore di stomaco

Sebbene spesso compaiano insieme, flatulenza e bruciore di stomaco hanno poco in comune, a parte il fatto che possono causare una notevole diminuzione delle prestazioni sportive. Per fortuna ci sono dei metodi efficaci per evitare i loro spiacevoli sintomi nel bel mezzo dell'allenamento.
Come prevenire flatulenza e bruciore di stomaco

Ultimo aggiornamento: 27 marzo, 2021

Flatulenza e bruciore di stomaco sono due dei disturbi più temuti, soprattutto da chi pratica sport regolarmente. Questo perché di solito compaiono all’improvviso, mentre si è all’aria aperta, generando un disagio che, nel peggiore dei casi, costringe una sospensione immediata dell’attività fisica. In questo articolo vi diremo come prevenire flatulenza e bruciore di stomaco.

Forte dolore addominale

Per molto tempo si è pensato che flatulenza fosse il prodotto di un accumulo di gas nell’intestino, che causa un intenso dolore nella zona addominale durante gli allenamenti ad alta intensità.

Sebbene non esista una tesi conclusiva che spieghi questo fenomeno, la maggior parte delle teorie ritiene responsabile lo stomaco e lo considera l’origine di questo tipo di malessere.

Chi fa running soffre spesso di dolore addominale, sebbene possa colpire anche ciclisti, nuotatori e chi pratica altre discipline che comportano movimenti improvvisi.

Probabilmente chi pratica sport regolarmente ha un grado di sopportazione del dolore addominale, perché lo considera una conseguenza diretta delle oscillazioni proprie del corpo durante l’esercizio.

Questo tipo di argomentazione spiegherebbe perché i dolori non compaiono mai nello stesso posto. Inoltre, servirebbe a spiegare il fatto che non interessa tutte le persone allo stesso modo.

Donna che soffre di mal di stomaco.

Un’altra ipotesi indica che flatulenza è il prodotto delle tensioni che si producono nei legamenti che uniscono il diaframma con lo stomaco. Una situazione che diventa più critica quando l’organo digestivo è pieno. D’altra parte, anche l’alitosi compare nell’elenco delle possibili cause.

Come evitare flatulenza e bruciore di stomaco

Uno dei primi passi da compiere per ridurre le probabilità di soffrire di flatulenza è non fare esercizio subito dopo aver mangiato. Il tempo di attesa consigliato è di almeno due ore.

Allo stesso modo, l’ultimo pasto prima della sessione di allenamento dovrebbe essere leggero, facilmente e rapidamente digeribile. Si raccomanda inoltre di evitare i movimenti bruschi e i salti improvvisi, quando possibile. Allo stesso modo, è necessario evitare oscillazioni del busto e rapide discese attraverso aree con grandi pendenze.

Mantenersi idratati e fare attenzione alla respirazione

Sono frequenti i casi di corridori e ciclisti che presentano dolori addominali dopo essersi idratati durante le competizioni. Ciò può essere causato da un improvviso aumento del peso che deve sopportare il diaframma; un muscolo che, a causa dell’attività fisica che si sta svolgendo, è già abbastanza teso.

Per tutti questi motivi, molti allenatori sottolineano che l’importanza del modo in cui i liquidi vengono ingeriti, che dovrebbe essere allenato anche all’interno delle sessioni di fitness. Consigliano di bere a sorsi piccoli e veloci e di idratarsi prima che compaia la sensazione di sete.

Allo stesso modo, la corretta respirazione è un altro aspetto di cui prendersi cura. È un fattore che, oltre ad essere correlato alla comparsa di flatulenza e bruciore di stomaco, è fondamentale per raggiungere la performance sportiva desiderata.

Il bruciore allo stomaco quando si fa sport

Il bruciore di stomaco può avere molteplici cause. Si tratta infatti di una malattia cronica che colpisce intorno al 15% delle persone in tutto il mondo. Ma al di là di questa patologia, durante l’attività fisica possono verificarsi episodi di bruciore di stomaco, che possono arrivare fino alla gola e alla bocca.

Flatulenza e bruciore di stomaco durante gli allenamenti hanno spesso una cosa in comune: lo stomaco pieno. Il movimento dell’attività fisica fa sì che il cibo non possa essere contenuto nell’esofago e cerchi di tornare indietro, insieme agli acidi gastrici, verso l’esofago.

Coppia che fa sport.

Conclusioni

Flatulenza e bruciore di stomaco: non influiscono sulla performance sportiva, ma possono essere davvero fastidiosi. È importante seguire una dieta equilibrata per ottenere il massimo dalla propria prestazione sportiva. Servirà anche a prevenire la comparsa di dolore nella zona addominale e bruciore di stomaco durante gli allenamenti.

Non si tratta solo di prendersi cura della qualità del cibo che si consuma o di ridurre l’assunzione di elementi come la caffeina o il cioccolato. Significa anche rispettare gli orari dei pasti ed evitare le grandi porzioni.