Cosa sono le vitamine idrosolubili e liposolubili?

Vi spieghiamo le principali differenze tra le vitamine idrosolubili e quelle liposolubili e i loro effetti sulla nostra salute. Scopriamole insieme!

Ultimo aggiornamento: 10 febbraio, 2021

Questo articolo vi aiuterà a saperne di più sulle vitamine idrosolubili e liposolubili. Quali sono le loro principali differenze? Che ruolo svolgono nell’organismo? Scoprite perché il loro apporto giornaliero è così importante e quali sono le cause di un eventuale deficit.

Le vitamine appartengono al gruppo dei micronutrienti. Si trovano in piccole quantità negli alimenti, ma non significa che non siano importanti, anzi. Sono elementi che hanno un ruolo attivo in diverse reazioni fisiologiche essenziali per il funzionamento del corpo umano.

Vitamine idrosolubili

Sono quelle che si sciolgono in acqua. Si assumono ogni giorno con l’alimentazione e si trovano in una grande varietà di alimenti. Hanno funzioni diverse: possono catalizzare reazioni, hanno capacità antiossidanti e agiscono sul metabolismo dei nutrienti. Vengono espulse attraverso l’urina, quindi è necessario un apporto costante per evitare un deficit dannoso per la salute.

Fanno parte del gruppo delle vitamine idrosolubili quelle del gruppo B e la vitamina C. Quest’ultima è di fondamentale importanza per il corpo, grazie alla sua capacità di migliorare la risposta immunitaria e al suo ruolo nella biosintesi del collagene, come evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista The American Journal of Clinical Nutrition.

Il corpo non è in grado di immagazzinare le vitamine idrosolubili. Una continua carenza di queste vitamine può generare problemi di salute acuti, come ad esempio lo scorbuto. Per fortuna, questi nutrienti si trovano in molti alimenti, soprattutto quelli di origine vegetale.

Vitamine liposolubili

Le vitamine liposolubili si sciolgono nei grassi. L’organismo può immagazzinare questo tipo di nutrienti, e creare una riserva per i periodi in cui l’apporto è insufficiente.

Queste vitamine hanno funzioni chiave nel funzionamento del corpo, molte delle quali legate alla modulazione dell’infiammazione, all’equilibrio ossidativo e alla funzione immunitaria.

Nel gruppo delle vitamine liposolubili si trovano la A, la D, la E e la K. Tra tutte, si distingue la vitamina D, un nutriente generalmente carente nell’organismo.

L’assunzione di questa vitamina con l’alimentazione è insufficiente, ma può essere sintetizzata in modo endogeno attraverso l’esposizione alla luce del sole. Si trova nel pesce azzurro, nelle uova e nei latticini fortificati. Tuttavia, viene assimilata in modo non proprio ottimale e in basse quantità.

La vitamina D è coinvolta in reazioni fondamentali per mantenere una buona salute. Una di queste è il metabolismo osseo, poiché questo nutriente può aumentare l’assorbimento intestinale del calcio.

Inoltre, ci sono prove – come uno studio pubblicato sulla rivista The New England Journal of Medicineche mettono in relazione un livello alto di vitamina D con un rischio ridotto di sviluppare patologie complesse, come il cancro.

Un’alimentazione varia per assumere vitamine idrosolubili e liposolubili

Uno dei principi base di qualsiasi dieta è la varietà degli alimenti consumati. Questo consente di mantenere un apporto ottimale di vitamine, sia idrosolubili sia liposolubili.

Anche in situazioni idilliache, possono verificarsi casi di deficit causati da un possibile aumento del fabbisogno dell’organismo. Ecco perché esistono integratori vitaminici creati per soddisfare le esigenze nutrizionali.

Si raccomanda anche una frequente esposizione ai raggi solari per alzare il livello di vitamina D. Dei livelli bassi possono aumentare il rischio di sviluppare patologie complesse. Chiedete al vostro medico se avete bisogno di includere nell’alimentazione un integratore di vitamina D.

Vitamine di ogni tipo, nutrienti essenziali

Come avete letto, le vitamine idrosolubili e liposolubili sono nutrienti necessari al corretto funzionamento dell’organismo. Si differenziano per il modo in cui vengono sciolte e trasportate, ma sono tutte importantissime.

Il corpo, però, immagazzina solo le vitamine liposolubili. Ecco perché può verificarsi una carenza di queste vitamine nell’alimentazione in qualsiasi momento.

Per soddisfare tutte le necessità dell’organismo, è necessario seguire un’alimentazione varia con alimenti provenienti da tutti i gruppi. In alcuni casi, può essere necessario l’uso di integratori di questi nutrienti per coprire uno stato di maggiore fabbisogno.

Potrebbe interessarti ...
Eres DeportistaLeerlo en Eres Deportista
Vitamine del gruppo B: benefici e proprietà per l’organismo

Le vitamine del gruppo B sono 8 elementi, ciascuno indispensabile nella nostra vita di tutti i giorni, sia che siamo atleti professionisti, sia amatoriali.



  • Shaw G., Lee Barthel A., Ross ML, Wang B., et al., vitamin C enriched gelatin supplementation before intermittent activity augments collagen synthesis. Am J Clin Nutr, 2017. 105 (1): 136-143.
  • Manson JE., Cook NR., Lee IM., Christen W., et al., Vitamin D supplements and prevention of cancer and cardiovascular disease. N Engl J Med, 2019. 380 (1): 33-44.