L'importanza della respirazione nello sport

12 ottobre, 2020
La respirazione è un processo complesso, che include fenomeni sia meccanici che biochimici. È essenziale capirli per conoscere il loro rapporto con la performance sportiva.

Quando si inizia a praticare sport, si verificano molti adattamenti e cambiamenti nel corpo. La maggior parte di questi processi ha luogo per migliorare le prestazioni durante l’attività fisica. La respirazione non è da meno, ed è di grande importanza nello sport.

Quando parliamo di esercizio cardiovascolare, uno dei cambiamenti più importanti si verifica nel sistema respiratorio. In questo articolo parleremo dell’importanza della respirazione nello sport e di come possiamo trarne vantaggio per ottenere prestazioni migliori.

La respirazione e lo sport

La respirazione è il processo mediante il quale gli organi respiratori ottengono uno scambio dei gas necessari per il corretto funzionamento del corpo. In questo processo intervengono i seguenti organi:

  • Vie aeree superiori: formate dal naso e dalla bocca, insieme alla faringe e alla laringe.
  • Vie aeree inferiori: comprendono la trachea, i bronchi e i bronchioli.
  • Parenchima polmonare: insieme al tessuto che lo ricopre – la pleura – forma i polmoni. Questo è l’organo in cui avviene lo scambio di gas, mentre le vie aeree trasportano i gas fino a qui.

Il processo di respirazione è più complesso del semplice inspirare o espirare. È un gioco costante tra pressioni d’aria negative e positive, stabilendo così un gradiente differenziale tra l’interno e l’esterno che aiuta i polmoni a riempirsi d’aria. Quest’aria è formata per la maggior parte dall’azoto, sebbene l’elemento essenziale per il corpo sia l’ossigeno.

Lo scambio di gas

L’aria viene introdotta nei polmoni attraverso l’ispirazione. L’ossigeno viaggia attraverso le vie aeree superiori e inferiori per raggiungere infine l’alveolo polmonare. La membrana alveolo-capillare si trova nell’alveolo, che mette il sangue a contatto con l’aria.

A causa della differenza di gradiente – questa volta è un gradiente chimico, diverso dalla pressione di cui abbiamo parlato prima – l’ossigeno passa nel sangue e l’anidride carbonica viene espulsa dal sangue nell’alveolo, dal quale uscirà mediante l’espirazione.

Donna che gioca a tennis. Importanza della respirazione nello sport.

L’ossigeno che entra nella circolazione polmonare viaggia nel ventricolo sinistro e viene espulso nella circolazione generale dal ventricolo sotto forma di sangue ossigenato. Questo ossigeno sarà fondamentale per il corretto funzionamento di tutto l’organismo e parteciperà alla vera respirazione, quella cellulare.

Attraverso questo processo si ottiene energia sotto forma di ATP per nutrire i tessuti come i muscoli; da qui la grande importanza di una corretta respirazione per realizzare l’attività fisica.

L’importanza della respirazione per lo sport

Durante l’esercizio fisico, il fabbisogno energetico e di ossigeno del corpo è senza dubbio maggiore. Per nutrire i tessuti, soprattutto quelli coinvolti nell’attività fisica come i muscoli, è necessario aumentare la frequenza cardiaca e la frequenza respiratoria.

Ciò significa che al minuto entra molto più ossigeno nei polmoni, rendendo i respiri più profondi e più frequenti. In questo modo si può passare da una frequenza respiratoria di 15 respiri al minuto a una di 60 nell’esercizio fisico intenso.

In che modo l’esercizio fisico influenza la respirazione?

Praticare qualsiasi tipo di sport che aumenti la frequenza respiratoria avrà un effetto benefico diretto sulla capacità polmonare. Questi sono alcuni dei suoi effetti positivi:

  • Migliora la resistenza polmonare. Ciò significa che si gonfiano e si sgonfiano in modo più efficiente, migliorando lo scambio di gas.
  • Rende più efficiente lo scambio di gas a livello della membrana alveolo-capillare, migliorando la struttura di questa membrana.
  • Con il miglioramento cardiovascolare dovuto agli adattamenti cardiaci, nei polmoni entra un maggiore volume di sangue proveniente dalle cavità di destra. Ciò fa sì che vengano reclutati più alveoli precedentemente inutilizzati o utilizzati solo durante gli esercizi molto intensi. Ciò migliora la capacità polmonare basale.
  • I respiri energici durante l’esercizio rafforzano la muscolatura respiratoria, generando una respirazione più efficiente.

In che modo la respirazione influenza l’esercizio fisico?

Una corretta respirazione nello sport può aiutare a migliorare le prestazioni. Molti atleti, in particolare i corridori, si preoccupano di mantenere una respirazione adeguata durante la loro attività per ottimizzare la performance.

Atleti che respirano mentre fanno sport.

L’obiettivo è mantenere il respiro ritmico e sincronizzato con l’attività. Una delle spiegazioni per cui questo migliora le prestazioni è l’effetto Bohr.

Questo effetto fa in modo che i polmoni siano in grado di introdurre un volume massimo di ossigeno. Se aumentiamo la frequenza respiratoria da quel punto in poi, espelliamo solo anidride carbonica.

Espellere l’anidride carbonica in eccesso è inefficace, poiché durante l’effetto Bohr i tessuti, pieni di anidride carbonica, scambiano più facilmente l’ossigeno dei globuli rossi. Perdere troppa anidride significa che l’ossigeno non raggiungerà il tessuto in modo efficiente.

La respirazione è fondamentale per la performance

La respirazione è un processo più complesso di quanto sembri: un processo che a prima vista sembra meccanico, in realtà ha profonde basi biochimiche.

Conoscerle, comprenderle e sapere come gestirle nella pratica è molto importante per fare un ulteriore passo avanti nell’allenamento e migliorare la condizione fisica e la salute attraverso l’esercizio. È evidente che bisogna curare ogni minimo dettaglio per migliorare le proprie prestazioni!

  • Your lungs and exercise. (2016). Breathe, 12(1), 97–100. https://doi.org/10.1183/20734735.elf121
    Lazovic, B., Mazic, S., Suzic-Lazic, J., Djelic, M., Djordjevic-Saranovic, S., Durmic, T., Zikic, D., & Zugic, V. (2015).
  • Respiratory adaptations in different types of sport. European Review for Medical and Pharmacological Sciences, 19(12), 2269–2274.
  • Patel, A. K., & Cooper, J. S. (2018). Physiology, Bohr Effect. In StatPearls. StatPearls Publishing. http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/30252284