Lo stretto rapporto tra idratazione e sport

10 luglio, 2020
L'idratazione è un fattore molto importante per la salute dell'atleta, soprattutto quando fa caldo. In questo articolo parliamo della relazione tra sport e idratazione.
 

Che ci sia uno stretto rapporto tra idratazione e sport è evidente: quando facciamo fatica fisica sudiamo, e quando sudiamo perdiamo liquidi che abbiamo bisogno di reintegrare. Ma come funziona questo processo e come fare per mantenersi idratati anche quando facciamo sport in estate? Ve lo spieghiamo qui.

Praticare sport ha numerosi vantaggi. Nella maggior parte dei casi, quando il nostro corpo inizia ad adattarsi all’attività fisica, richiede un cambiamento nello stile di vita. Questo di solito significa che iniziamo a mangiare meglio e a dormire di più, in modo che il corpo possa riprendersi dallo sforzo fatto.

Oltre al cibo e al riposo, c’è un altro fattore fondamentale che dobbiamo prendere in considerazione: l’idratazione. In questo articolo, parliamo dello stretto rapporto tra idratazione e sport.

L’idratazione nel corpo umano

Il corpo umano è composto per il 70% di acqua. La maggior parte di quest’acqua si trova all’interno delle cellule, formando ciò che è noto come fluido intracellulare. Queste cellule sono bagnate dal liquido extracellulare, che contiene anche una grande quantità di acqua del nostro corpo.

Questo fluido extracellulare si trova attorno a tutti i tessuti che bagnano le cellule e a contatto con la circolazione sanguigna. Per questo motivo, quando c’è un eccesso di liquido nel sistema circolatorio, viene espulso all’interno e si accumula nei tessuti. Questo fenomeno produce ciò che è noto come edema.

 

Tuttavia, può verificarsi anche il contrario. Nelle situazioni in cui c’è poco liquido nei vasi sanguigni, a causa di una differenza di concentrazione, il fluido viene introdotto nella circolazione. Ciò può verificarsi sia in situazioni patologiche che in altre sane come l’attività fisica.

Idratazione e sport

Durante l’attività fisica, il corpo aumenta le sue esigenze nutrizionali e metaboliche. Per questo motivo, il cuore inizia a battere più velocemente e la frequenza con cui respiriamo aumenta.

Idratazione durante lo sport: ragazza con maglietta a righe beve

Ma l’aumento della circolazione sanguigna richiede anche refrigerazione, poiché la maggiore attività fa aumentare a sua volta la temperatura corporea.

Questo aumento di temperatura viene compensato attraverso la sudorazione. Le ghiandole sudoripare raccolgono il liquido dall’interno del corpo per secernerlo all’esterno e, in questo modo, grazie al potere rinfrescante dell’acqua, è possibile abbassare la temperatura della nostra pelle e mantenerla a livelli sani durante lo sport.

Poiché l’acqua viene utilizzata per raffreddare il corpo, perdiamo fluidi ed è importante sostituirli prima possibile. Va sottolineato che il sudore non contiene solo acqua, ma trasporta anche sali minerali, quindi con la secrezione di sudore si perdono sia l’acqua che i sali minerali essenziali per il corretto funzionamento del corpo, come sodio, calcio o potassio.

 
Donna beve acqua mentre fa sport

Consigli per idratarsi durante lo sport

È molto importante rimanere idratati quando pratichiamo sport. Se realizziamo un’attività fisica intensa per lunghi periodi di tempo, potremmo avvertire i sintomi della mancanza di liquidi e minerali come crampi, vertigini o persino perdita momentanea di coscienza. Per questo motivo, è importante seguire alcune linee guida, quali:

  • Bere due bicchieri d’acqua qualche minuto prima di iniziare l’attività fisica. Inoltre, è consigliabile bere anche una volta terminato, per aiutare il corpo a tornare alla situazione basale.
  • È importante idratarsi anche durante l’attività fisica, soprattutto se è molto intensa. Basta bere piccoli sorsi d’acqua ogni 5 o 10 minuti.
  • Come abbiamo detto, con la sudorazione si perdono anche minerali. Per ripristinarli, oltre all’idratazione, è importante mangiare cibi ricchi di sali  minerali come la banana, che contiene glucosio e potassio, subito dopo l’attività fisica.
  • Per quanto riguarda le attività di lunga durata o ad alta intensità, possiamo bere delle bevande isotoniche, che ci aiuteranno a sostituire tutti i sali minerali persi durante l’attività, oltre al liquido.
 

Se mantenete una corretta idratazione ma continuate a provare sintomi di disidratazione come crampi o vertigini, è importante sapere come riconoscerli e interrompere l’attività fisica immediatamente. In questi casi, continuare a fare esercizio fisico potrebbe essere compromettente e portare a conseguenze più gravi.

  1. Hodge BD, Brodell RT. Anatomy, Skin, Sweat Glands [Internet]. StatPearls. 2018 [cited 2019 Dec 1]. Available from: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/29489179
  2. Maughan RJ, Shirreffs SM. Dehydration and rehydration in competitive sport. Vol. 20, Scandinavian Journal of Medicine and Science in Sports. Blackwell Munksgaard; 2010. p. 40–7.
  3. Nuccio RP, Barnes KA, Carter JM, Baker LB. Fluid Balance in Team Sport Athletes and the Effect of Hypohydration on Cognitive, Technical, and Physical Performance. Vol. 47, Sports Medicine. Springer International Publishing; 2017. p. 1951–82.