Trucchi per migliorare la circolazione nelle gambe

14 settembre, 2020
Vediamo i principali modi per migliorare la circolazione nelle gambe nella vita di tutti i giorni.
 

La cattiva circolazione è un problema per moltissime persone. Le posture mantenute per ore, una vita sedentaria, le abitudini alimentari poco sane e altri fattori aumentano il rischio di soffrire di patologie associate. Spesso questi fattori influenzano proprio la circolazione nelle gambe.

Il cuore pompa il sangue, che arriva bene a destinazione, ma in seguito, a causa di vari motivi, ha problemi a tornare al cuore. In questo articolo, vedremo quali sono i principali fattori scatenanti della cattiva circolazione nelle gambe.

Le posture mantenute, nemiche della buona circolazione

Il modo più efficace per prevenire una cattiva circolazione nelle gambe o migliorarne i sintomi è evitare di passare lunghe ore nella stessa posizione. Per molte ore dormiamo. Poi, quando ci svegliamo, ci prepariamo e andiamo a lavoro, in macchina o con i mezzi pubblici.

Al lavoro passiamo otto ore seduti. Torniamo a casa stanchi e ci sediamo a guardare la tv per un po’, ceniamo e andiamo a dormire, per ricominciare a fare le stesse cose il giorno dopo.

Questo esempio di routine quotidiana è deleteria per la circolazione, perché passiamo praticamente l’intera giornata seduti o sdraiati. Dobbiamo fare in modo che ci siano dei momenti in cui muoverci o cambiamo posizione.

Se andiamo in autobus o in metropolitana, è bene stare in piedi invece che seduti. Al lavoro, alzarsi per andare a prendere l’acqua, andare in bagno o parlare con un collega quando possibile sono alcuni dei piccoli gesti che possono fare la differenza. Quando torniamo a casa, usciamo per una passeggiata o, se vogliamo guardare la TV, alziamoci ogni tanto.

 
Donna che sale le scale.

Sollevare le gambe

Un altro modo per migliorare la circolazione nelle gambe è mantenere sollevati gli arti inferiori. Sul divano possiamo sdraiarci e usare dei cuscini in modo che i piedi stiano più in alto del cuore. Anche a letto, quando dormiamo, possiamo posizionare dei cuscini o dei guanciali sotto le gambe, per portare i piedi allo stesso livello della testa.

Questo gesto aiuta il ritorno venoso, grazie all’azione della gravità. Per questo motivo, è bene cercare di stare con le gambe sollevate per almeno qualche minuto ogni giorno.

Trucchi per migliorare la circolazione nelle gambe

Il principale fattore che aiuta il ritorno venoso è l’azione muscolare. Da un lato, se ci alleniamo, aumenterà la frequenza cardiaca, che di per sé è di grande aiuto. E d’altra parte, la contrazione muscolare comprime i vasi sanguigni, aiutando così a spingere il sangue indietro verso il cuore.

Pertanto, è necessario trovare il modo di esercitare i muscoli. Potete usare le scale invece di prendere l’ascensore o fare squat o altri esercizi mentre guardate la televisione.

Una buona alternativa è andare al lavoro in bicicletta o stare in piedi sui mezzi pubblici, come abbiamo detto prima. A pranzo, prendete un panino e andate a fare una passeggiata per mangiarlo.

 

Poi, quando arrivate a casa, andate a fare una passeggiata o, meglio ancora, una corsa. In definitiva, potete sempre acquistare una cyclette o una macchina ellittica ed esercitarvi senza lasciare il vostro appartamento.

Quando parliamo di esercizio, non stiamo parlando di sfinirsi in palestra. Per migliorare la circolazione nelle gambe è sufficiente fare una passeggiata tutti i giorni. Se vi va di correre, l’effetto sarà maggiore grazie al miglioramento del sistema circolatorio in generale, ma come minimo dovremmo camminare tutti i giorni.

Prendersi cura della dieta

Il sovrappeso causa un cattivo ritorno del sangue. Come per tante altre cose, è importante mangiare correttamente, seguendo una dieta equilibrata. Esistono sostanze come il potassio che riducono la possibilità di soffrire di malattie cardiovascolari.

D’altra parte, il fumo il consumo regolare di alcol peggiorano notevolmente la circolazione. Se vogliamo migliorarla, dobbiamo smettere di fumare e limitare il consumo di bevande alcoliche al minimo possibile.

Donne che camminano.


Bere tanta acqua

Vale la pena sottolineare anche l’importanza di bere molta acqua. Nello specifico, bisogna berne tra un litro e mezzo e due ogni giorno. L’acqua, come l’esercizio o l’alimentazione corretta, è fondamentale e ha un impatto positivo in molti ambiti della nostra vita.

 

Oltre ad idratare l’interno dell’organismo, può essere utile idratare anche all’esterno: l’uso di creme per rassodare la pelle favorirà il ritorno venoso.

Conclusione: vita sana per la circolazione delle gambe

Per concludere, possiamo dire che, per migliorare la circolazione nelle gambe, è necessario condurre una vita più sana in generale. Ciò implica più esercizio fisico, una dieta migliore, l’eliminazione del tabacco e bere acqua sufficienza. Questi trucchi saranno dei grandi alleati per combattere questa patologia.

 
  • G. Matarán, S. Crespo, M. Rodríguez et al. Beneficios del ejercicio sobre la circulación arterial periférica en pacientes diabéticos tipo 2 con claudicación intermitente: serie de casos. Fisioterapia. Volume 31, Issue 6, November–December 2009, Pages 229-234
  • F. Mata, I. Chulvi, J. Roig et al. Prescripción del ejercicio físico durante el embarazo. Revista Andaluza de Medicina del Deporte. Vol. 3, núm. 2, junio, 2010, pp. 68-79
  • A. Cordero, M. D. Masiá, E. Galve. Ejercicio físico y salud. Revista Española de Cardiología. Volume 67, Issue 9, September 2014, Pages 748-753