Consigli per evitare i crampi durante lo sport

14 agosto, 2020
I crampi sono un doloroso problema sofferto da molti sportivi e non, soprattutto in estate. Ecco come prevenirli.

I crampi causano una sensazione spiacevole e dolorosa che spesso ci costringe a interrompere l’attività sportiva. A tutti sarà capitato di soffrire di crampi almeno una volta nella vita, durante lo sport, in mare o di notte, mentre dormiamo. In questo articolo vi daremo alcuni consigli per evitare i crampi durante lo sport.

I crampi

Sarà bene fare una breve introduzione su cosa sono i crampi e perché compaiono. Un crampo è una contrazione improvvisa e involontaria di uno o più muscoli.

Sebbene non esista una singola causa, i seguenti fattori possono influenzare la comparsa dei crampi:

  • Sforzo eccessivo: nello sport, lo sforzo continuo e l’aumento del carico più di quanto il nostro corpo sia in grado di sostenere, possono provocare dei crampi. Anche il fatto di usare una tecnica sportiva scorretta può causarli.
  • Disidratazione: quando il muscolo non dispone delle risorse necessarie può soffrire di reazioni patologiche come gli spasmi. Ad esempio quando non dispone di abbastanza acqua ed elettroliti.
  • Scarso afflusso di sangue ai muscoli.
  • Altri motivi: problemi nervosi, alcuni farmaci, gravidanza.
I crampi possono essere causati dalla disidratazione.

Come evitare i crampi durante lo sport

Spesso i crampi compaiono mentre facciamo attività fisica, costringendoci ad interromperla. Per prevenirli, saranno utili i seguenti consigli:

  • Fare sport con moderazione: come succede per molte altre patologie e lesioni, è bene svolgere un esercizio fisico che il nostro corpo possa sopportare. Dobbiamo quindi rispettare i tempi di attività e riposo, e sarà essenziale aumentare il carico in maniera graduale.
  • Usare l’attrezzatura giusta e la giusta tecnica: quando facciamo sport, dobbiamo assicurarci di indossare un’attrezzatura sportiva adeguata. Soprattutto nel caso delle scarpe e di altri attrezzi tecnici, una buona attrezzatura ci aiuterà a prevenire la comparsa dei crampi. Inoltre, dovremmo fare attenzione alla tecnica sportiva utilizzata. Come in molte altre patologie, eseguire ripetutamente un’azione in cui i muscoli non si muovono correttamente può portare alla comparsa di lesioni.
  • Mantenersi idratati e seguire una dieta equilibrata: si soffre di crampi con maggiore frequenza quando non si è adeguatamente idratati, e soprattutto quando si pratica sport in zone dal clima caldo. Pertanto, è fondamentale bere abbastanza acqua sia prima, durante che dopo l’esercizio. Per quanto riguarda la dieta, sarà meglio prediligere gli alimenti ricchi di calcio, magnesio e sale. In generale, seguire una dieta equilibrata sarà sufficiente per evitare la comparsa di crampi e spasmi muscolari, a patto che aumentiamo l’assunzione di liquidi durante le sessioni di esercizio.
  • Stretching: è importante fare stretching al termine dell’attività sportiva per ridurre la pressione sulle fibre muscolari e favorire l’ossigenazione dei muscoli.
  • Massaggi: se ci sentiamo tesi o ci stiamo preparando per un’intensa attività sportiva, anche un buon massaggio sulla zona a rischio può essere molto efficace.
I massaggi possono aiutare a curare i crampi. Persona si fa fare un massaggio.
I massaggi sono molto utili per rilassare i muscoli in tensione.

Trattamento

In molti casi, i crampi vanno via da soli nel momento in cui interrompiamo l’attività sportiva e diamo ai muscoli interessati un po’ di tempo per riprendersi.

Nel caso in cui vogliamo accelerare il recupero o il malessere non scompare, un’alternativa sarebbe quella di allungare il muscolo o il gruppo di muscoli interessati. In questo modo miglioreremo la circolazione e ridurremo la pressione sulle fibre muscolari.

In secondo luogo, sarà efficace anche massaggiare delicatamente l’area, premendo leggermente la zona interessata e realizzando dei movimenti circolari su tutto il ventre muscolare.

Nel caso in cui, anche dopo aver preso queste precauzioni, continuiamo a soffrire di crampi frequenti, la cosa migliore da fare sarà rivolgersi al medico. In questo modo sarà più facile risalire alle cause. La comparsa di crampi nelle situazioni sopra menzionate può essere naturale e comprensibile, ma soffrirne quotidianamente non lo è, per cui è importante scoprirne la causa.

  • Calambres. O. Steichen, A. Ameri. EMC. Tratado de Medicina. Vol. 14, Issue 4 (2010); 1-8
  • J. Morente. Etiología de los calambres asociados a la práctica deportiva. Trabajo de Fin de Grado, Universitat Jaume I (2019)
  • J. Cabanyes. Protocolo diagnóstico de las contracturas musculares. Medicine. Programa de Formación Médica Continuada Acreditado. Vol. 11, Issue 75 (2015); 4528-4531