3 consigli per concentrarsi durante un tiro di rigore

Un calcio di rigore è un momento di massima tensione per gli spettatori di una partita di calcio. Ciò riguarda anche i giocatori, che hanno la responsabilità del risultato sulle loro spalle. Come restare concentrati su questi secondi?
3 consigli per concentrarsi durante un tiro di rigore

Ultimo aggiornamento: 20 aprile, 2021

Il calcio è uno sport in cui sono necessarie tutte le risorse cognitive di una persona per ottenere prestazioni ottimali. In particolare, ci sono momenti in cui devi concentrarti, come durante un tiro di rigore.

I rigori sono uno dei momenti più tesi durante una partita. Tant'è che l'attimo prima del lancio sembra che il tempo si sia fermato e in quel momento non esista nient'altro.

Come concentrarsi durante un tiro di rigore

Questa tensione che stiamo commentando è qualcosa di inerente a quell'istanza della partita, ma anche così il calciatore deve sapere come gestirla per avere successo. Ciò include non solo il giocatore che decide di lanciarlo, ma anche il portiere che deve cercare di fermarlo.

Vista l'importanza che spesso hanno sul risultato finale, ecco alcuni suggerimenti su come concentrarsi durante un rigore.

1. Stabilire una routine di lancio

Le routine sono una tecnica di base che ogni atleta deve applicare per rimanere concentrato sui momenti importanti. Molti atleti infatti lo mettono già in pratica anche senza rendersi conto che lo stanno facendo.

Fondamentalmente, una routine è una sequenza di azioni che viene eseguita automaticamente e che consente all'atleta di aumentare la propria attenzione e sicurezza di fronte a un compito. Le routine sono di natura personale, questo significa che non esiste una routine universale che funzioni per tutti gli atleti, ma che ognuno deve trovare quella che si adatta meglio.

Inoltre, devi distinguere tra routine e superstizione. Questi ultimi si basano sulla convinzione che un'azione porterà fortuna. Da parte loro, le routine hanno l'obiettivo di aumentare la concentrazione nell'atleta, ma non sono legate ad aspetti mistici o al caso.

Giocatore che si concentra prima di eseguire una penalità.

2. Usa auto-istruzioni positive

È normale che, prima di un rigore, il calciatore provi nervosismo o ansia. Tuttavia, lo stress ha un impatto negativo sulle prestazioni atletiche. I nervi possono venire dalla situazione di dover segnare il rigore o dai pensieri di pressione che l'atleta si dice.

Per quanto riguarda il primo caso, si può fare poco; non è possibile cambiare il significato di quel momento. Pertanto, per eliminare i nervi, sarà necessario lavorare sulla seconda ipotesi, cioè pensieri negativi e verbalizzazioni.

Una tecnica che funziona molto bene è positivo auto-istruzione. Si tratta di verbalizzazioni che la persona dice a se stessa per riaffermarsi e ottenere sicurezza. Ad esempio: "Sono in grado di marcarlo", "Lo colpirò forte" o "Mi sono allenato duramente per questo momento".

3. Rendi la tua attenzione più ristretta

Uno dei problemi che un calciatore deve affrontare prima di prendere un rigore sono le tante distrazioni che lo circondano. Dal pubblico all'arbitro, ai compagni, sono tanti gli stimoli irrilevanti che possono attirare l'attenzione.

Questo è un problema di focalizzazione dell'attenzione. Quando un giocatore è distratto da stimoli irrilevanti, significa che la sua attenzione è troppo ampia. Per questo motivo, una soluzione efficace è esattamente l'opposto: ridurre il campo di attenzione.

Giocatore e portiere durante il tiro di un rigore.

Applicato a una penalità, ciò significa che l'attenzione dovrebbe essere rivolta solo a un piccolo numero di stimoli. Questo è: l'obiettivo e tutto ciò che è al suo interno.

Concentrarsi durante un calcio di rigore aumenta le possibilità di successo

Molte volte si dice che i rigori sono una lotteria e che vince la squadra più fortunata, ma questa non è affatto la realtà. Il rigore è un'azione in più del gioco e ha una preparazione tecnica, tattica e psicologica speciale.

Un campo molto interessante è quello che studia il comportamento dei giocatori durante l'esecuzione. In questo senso, una pubblicazione giornalistica di The Conversation riporta diversi studi che affermano che i portieri raramente stanno fermi : preferiscono saltare anche se non colpiscono il lato destro.

Sapendo questo, puoi smettere di invocare la fortuna prima di prendere un rigore e metterti al lavoro per essere un calciatore migliore. È questione di allenamento e concentrazione!



  • Garrido, A. J. G., y Prados, J. M. P. (2007). Aspectos psicológicos que influyen en el futbolista. Lecturas: Educación física y deportes, (106), 46.