Il tiro con l'arco, uno sport affascinante

17 maggio, 2020
Il tiro con l'arco come lo conosciamo oggi è molto diverso dallo sport delle origini, in cui l'obiettivo era la caccia o la guerra.

Il tiro con l’arco è senza dubbio uno degli sport che richiede maggiore concentrazione e soprattutto mira. Si tratta di una disciplina molto antica, che nasce centinaia di anni fa, quando veniva utilizzato per la caccia o la guerra. Oggi, invece, viene praticato a scopo ricreativo e competitivo. Scopriamo insieme il tiro con l’arco, uno sport affascinante.

Breve storia del tiro con l’arco

Non è noto con certezza quando l’uomo iniziò a usare l’arco. Tuttavia, le punte di freccia più antiche sono state trovate in Sudafrica e hanno 64.000 anni, anche se i ricercatori non sono sicuri se fossero accompagnate anche da archi.

Le prime prove dell’uso dell’arco provengono dall’Europa, più precisamente dalla Spagna, 40.000 anni fa. Si ritiene che ciò abbia rivoluzionato la caccia nella preistoria.

Più tardi, l’arco fu usato come arma negli eserciti. In seguito, l’arrivo delle armi da fuoco rese l’arco obsoleto, ma al contempo il tiro con l’arco si trasformò in uno sport.

Tipi di archi e frecce

Gli arcieri possono scegliere diversi tipi di archi e frecce o piume nelle competizioni:

1. Longbow o arco lungo

Di altezza simile o maggiore a quella dell’arciere, più largo sull’elsa. Il longbow veniva utilizzato durante il Medioevo in Inghilterra e in altre culture del mondo per la caccia e la guerra.

2. Arco corto

Le origini dell’arco corto vanno ricercare in Asia centrale. A livello ergonomico è più maneggiabile rispetto all’arco lungo, e garantisce maggiore precisione e prestazioni.

3. Arco ricurvo

Anche conosciuto come arco classico, è quello usato nelle Olimpiadi. Presenta delle doppie pale curve a forma di S. Il colpo è liscio e consente il posizionamento di visori e clickers per regolare l’apertura.

Sport tiro con l'arco


4. Arco compound

Questo tipo di arco viene usato fin dall’antichità e porta questo nome, che significa “composto”, perché il suo corpo è costituito da lamine di materiali diversi.

5. Arco riflesso

L’arco riflesso mira a ridurre la forza che deve esercitare l’arciere, oltre a non aver bisogno di tanta tensione per ottenere la potenza del lancio.

Infatti, il tiro con l’arco richiede una precisione millimetrica, il che lo rende uno degli sport che richiedono più concentrazione in assoluto.

6. Balestra

È una variante del design classico in cui le pale sono montate orizzontalmente, simile a un fucile. La balestra può essere composta o ricurva.

Per quanto riguarda le frecce, quelle comuni sono formate da un albero e da una punta. Gli steli possono essere realizzati in legno, alluminio, fibra di vetro o fibra di carbonio. Inoltre, presentano delle piume all’estremità opposta per generare una maggiore spinta aerodinamica al momento del lancio.

Tipi di gare di tiro con l’arco

Lo sport consiste nel tirare frecce verso degli obiettivi disposti a diverse distanze. La Federazione Internazionale di Tiro con l’Arco —World Archery — regola tutte le competizioni in tutto il mondo e riconosce ufficialmente le seguenti gare:

1. Tiro con l’arco olimpico

Alle Olimpiadi, viene utilizzato solo l’arco ricurvo, con doppie lame a forma di S. La competizione può essere individuale (maschile e femminile) o in squadre (formate da tre membri ciascuna).

Nella prima, ogni arciere ha a disposizione tre frecce e deve dimostrarsi il migliore dei cinque tornei. I primi due classificati disputeranno nella finale. Nella competizione a squadre, quella con il punteggio più alto vince lanciando 24 frecce.

Centrare il bersaglio con l'arco

2. Campionato mondiale di tiro con l’arco

Ci sono tre campionati mondiali per questo sport: all’aperto (negli anni dispari), indoor (negli anni pari) e in campo (anni dispari). I primi due si realizzano dal 1931 mentre il terzo è il più moderno: la prima edizione si è tenuta nel 1969.

3. Altri campionati di tiro con l’arco

Inoltre, tra le altre gare, vale la pena menzionare il campionato mondiale di tiro 3D, disputato in anni dispari dal 2003; lo sci con l’arco, dal 1999; e il tiro con l’arco paralimpico, incluso per la prima volta nel corso dell’edizione di Roma nel 1960.

La federazione riconosce inoltre ufficialmente otto specialità: tiro outdoor, tiro indoor, sul campo, corsa con l’arco, tiro dinamico con l’arco, tiro con arco storico, tiro con l’arco 3D e sci con l’arco. Vi piacerebbe sperimentarne qualcuna?

  • 2018. Polideportes. Tiro con Arco, un deporte de 10 puntos. https://polideportes.poligran.edu.co/2018/12/20/tiro-con-arco-un-deporte-de-10-puntos/
  • Giovio E. 2015. Alvariño, el Robin Hood casero. El país. https://elpais.com/deportes/2015/12/10/actualidad/1449767176_485079.html