Scopriamo insieme cos'è la Carta Olimpica

21 ottobre, 2020
Oggi parliamo della Carta olimpica, uno dei più importanti documenti del mondo dello sport.

La Carta Olimpica è il documento ufficiale che regola la più grande manifestazione sportiva al mondo, quindi contiene i principi fondamentali dei Giochi. In essa sono contenute le regole e le linee guida che stabiliscono la selezione dei luoghi, i requisiti per la partecipazione, le sanzioni e la sponsorizzazione dell’evento. Scopriamo insieme cos’è la Carta Olimpica.

La Carta Olimpica è stata creata nel quadro del rinnovo dei Giochi Olimpici da parte del Comitato olimpico internazionale – CIO – e ha subito una serie di modifiche nel tempo.

I membri del comitato olimpico si raggruppano nel CIO e sono le federazioni internazionali, i comitati olimpici nazionali e le commissioni responsabili della pianificazione e dell’organizzazione dei Giochi. La Carta Olimpica stabilisce i diritti e gli obblighi di ciascuno di essi.

Per chi è la Carta Olimpica?

Questo documento ufficiale è di fondamentale importanza, poiché racchiude in sé di tutto ciò che è inerente ai Giochi Olimpici. Stabilisce una guida con basi legali e di carattere globale per tutti coloro che desiderano farne parte. Cioè, specifica chiaramente ed espressamente le regole per il funzionamento di:

  • Il movimento olimpico in generale.
  • Il CIO.
  • Le federazioni internazionali ammesse dal CIO.
  • Le commissioni olimpiche nazionali.
  • I giochi olimpici.
  • Le procedure disciplinari, le sanzioni e la risoluzione degli eventuali conflitti.
Logo dei Giochi Olimpici.


Principali fondamentali del documento

La Carta Olimpica si ripromette di incoraggiare la diffusione dello sport e, in particolare, delle Olimpiadi come stile di vita. Questi sono principi basati su un’etica che intende lo sport nel suo insieme, come fattore fisico, mentale e spirituale.

Le prestazioni sportive sono intese come attività in grado di favorire la crescita dell’essere umano, mentre viene sottolineato il contributo dello sport nella costruzione di una società con forti principi umani.

Inoltre, nella Carta Olimpica il CIO manifesta il desiderio di educare la gioventù attraverso lo sport. L’obiettivo finale è quello di raggiungere un società più pacifica, allo scopo di eliminare qualsiasi tipo di discriminazione e di favorire l’integrazione fra i suoi membri. Attraverso lo sport si può  tentare di promuovere la parità di diritti, la solidarietà, il fair play e la gioia di vivere.

Il simbolo universale dei cinque anelli intrecciati, che rappresentano i continenti, simboleggia l’unione e la collaborazione per portare avanti questi principi. Inoltre, secondo la Carta Olimpica, ogni essere umano ha il diritto di praticare uno sport, in base alle proprie possibilità ed esigenze.

Nel mondo dello sport, ci si è impegnati molto per garantire che tutti i paesi includano le donne nelle loro squadre olimpiche. È un dato di fatto che per molti anni c’è stata una resistenza molto forte, a causa delle credenze culturali di alcune nazioni. La Carta Olimpica mira anche ad eliminare questo tipo di attriti.

Atlete mostrano le medaglie. Carta olimpica.

Obblighi dei creatori della Carta Olimpica

Il CIO, la massima autorità del movimento olimpico, è responsabile di assicurare la periodicità dei Giochi Olimpici. A tal fine, deve seguire il progresso sportivo di ciascun partecipante ed assicurarsi che si adatti ai principi diffusi dalla Carta.

A seguito di diversi programmi di eventi e attività, il Comitato Olimpico Internazionale si impegna a promuovere, diffondere, promuovere il coordinamento, la pianificazione e lo sviluppo di ogni competizione sportiva.

Allo stesso modo, il CIO si rende disponibile a diverse organizzazioni private o pubbliche per rendere lo sport disponibile a tutti. Inoltre, collabora allo sviluppo di piani d’azione di solidarietà per lo sviluppo tecnico, sostenendo misure che promuovono la parità di genere e l’accesso in tutte le strutture sportive.

Per quanto riguarda le questioni etiche, la Carta Olimpica presenta anche i principi del fair play. Le sue azioni mirano a evitare problemi di salute negli atleti, combattendo in prima linea contro il doping. Un altro dei suoi scopi è quello di estirpare la dipendenza dalle droghe e la violenza nello sport.

Violazione della Carta Olimpica

Le azioni che non compiono con le misure regolamentate dalla Carta Olimpica verranno sanzionate. Esiste un protocollo per analizzare e valutare le persone e gli atteggiamenti sviluppati e che portano a vari tipi di sanzioni. Le conseguenze sono dapprima degli avvertimenti e poi l’esclusione permanente o definitiva dal movimento olimpico.

Gli elementi che danno luogo a una valutazione da parte del Comitato Olimpico Internazionale sono : la discriminazione basata su razza, sesso, cultura o di qualsiasi altro tipo, un test antidoping positivo o altri atti contro i principi olimpici.

  • Um.es. 2004. Comité Olímpico Internacional. Carta olímpica. Extraído de: https://www.um.es/documents/933331/0/CartaOlimpica.pdf/8c3b36b2-11a2-4a77-876a-41ae33c4a02b
  • Web oficial Comité Olímpico Español. Extraído de: https://www.coe.es/2012/COEHOME2012.nsf/FHomeDemo?OpenForm