Ecco quali sono i ruoli dei giocatori di calcio in campo

Il calcio è uno sport meraviglioso in grado di generare milioni di variabili tattiche, che dipendono in parte dai giocatori. Quali sono i ruoli dei giocatori di calcio nella pratica di questa disciplina?
Ecco quali sono i ruoli dei giocatori di calcio in campo

Ultimo aggiornamento: 06 agosto, 2020

Il calcio è uno sport emozionante, al punto da essere considerato lo sport più popolare in gran parte del mondo. Ha delle basi tattiche molto complesse, dal momento che si gioca con dieci giocatori in campo più il portiere. In questo articolo, parleremo dei ruoli dei giocatori di calcio in campo.

I ruoli dei giocatori di calcio in campo

Una squadra di calcio è composta da un portiere e dieci uomini in campo. Questi ultimi sono distribuiti in un certo modo in base alle caratteristiche di gioco di ciascuno: a seconda della loro specialità, occuperanno diverse posizioni e ruoli in campo.

Portiere

Il portiere è l’unico a cui è permesso prendere la palla con le mani, purché si trovi all’interno dell’area di rigore. Per questo motivo i portieri indossano i guanti.

Essendo gli ultimi difensori del proprio obiettivo, il compito del portiere non è altro che evitare un goal della squadra avversaria. Per raggiungere questo scopo possono usare tutto il loro corpo.

Se le circostanze lo giustificano, possono lasciare la loro area e persino essere attaccanti in determinate mosse di limite, come quando mancano pochi minuti e devono vincere una partita.

Difensori, tra i più importanti ruoli dei giocatori di calcio

A seconda della tattica scelta dall’allenatore, i difensori possono essere tre, quattro o cinque. Tra i difensori si distinguono quelli centrali (giocano per la fascia centrale) e quelli laterali (che vanno per le fasce laterali).

Questi ultimi tendono a proiettarsi per attaccare; i centrali, nel frattempo, “salgono” per cercare il loro obiettivo nei giochi con la palla, dal momento che sono necessariamente bravi nel gioco aereo.

Difensore recupera un pallone durante una partita.

Infine, si può anche identificare il libero. È un difensore centrale più che rimane un po’ indietro rispetto agli altri due. Questo giocatore è generalmente incluso nelle linee di tre o cinque difensori.

Centrocampisti

Di solito sono i giocatori che si muovono maggiormente in campo. Il loro punto di partenza è il centrocampo, ma partecipano sia all’attacco che alla difesa.

Possiamo classificarli in base alla loro funzione. Pertanto, ci saranno centrocampisti difensivi – collaboreranno maggiormente nella difesa e di meno nell’attacco – e attaccanti – le loro responsabilità hanno più a che fare con il tentativo di fare goal che con la difesa del proprio obiettivo.

Un’altra possibile distinzione ha a che fare con l’area del campo in cui si muovono. In questo senso, ci sono i centrocampisti di posizione più focalizzati e quelli che si muovono nelle fasce laterali. Nel calcio moderno, questi ultimi sono visti sempre meno frequentemente.

Oltre a ciò, è opportuno chiarire che le tattiche in questo sport sono cambiate molto. Grazie al miglioramento della forma fisica dei giocatori di calcio, oggi quasi tutti di solito combinano le funzioni di attacco con le funzioni di difesa, indipendentemente dalla loro posizione sul campo.

Attaccanti

Sono quelli che diventano di solito dei veri e propri fenomeni, in quanto sono responsabili per i gol segnati e, in generale, definiscono le sorti delle partite. Per diventare un attaccante ci vogliono molta abilità, precisione e tecnica per tirare in porta e contrattare.

Ci sono attaccanti che giocano per il centro – il classico numero “9” – e ci sono altri che attaccano dalla linea laterale per inviare centri o tagliare in diagonale verso l’obiettivo avversario. Questi ultimi sono chiamati estremi ed è la posizione che Lionel Messi una volta occupava sul lato destro dell’attacco.

È vero che anche il Cristiano Ronaldo ha iniziato in una posizione simile nello Sporting Lisbona e nel Manchester United. Tuttavia, con il passare del tempo il suo gioco è mutato ed è diventato un punto di riferimento ed un atleta inarrestabile quando si tratta di segnare un goal.

I ruoli dei giocatori segnano la posizione di una squadra

Il numero di giocatori che un allenatore decide di piazzare in ciascuna area del campo, così come la distanza tra l’ultimo uomo e la porta stessa, sono chiari indicatori della posizione di una squadra contro il suo avversario.

In questo aspetto, ci sono squadre che cercano l’arco opposto dal primo minuto con un gioco offensivo e una pressione in campo rivale. Al contrario, ci sono quelli che preferiscono aspettare vicino al loro obiettivo e uscire rapidamente per recuperare la palla; cioè quelli che scommettono sul contraccolpo.

Nessuna strategia è migliore dell’altra. La scelta dei ruoli dei giocatori di calcio in campo, così come le tattiche che una squadra adotta, dipende principalmente dalle caratteristiche degli atleti.

Ragazze giocano a calcio.

Inoltre, ci sono altri dettagli che influenzano queste scelte, come ad esempio il contesto, la fase della competizione, il numero di giocatori sul campo (in caso di espulsioni) o le decisioni dello staff tecnico a seconda del momento.

In breve, non c’è dubbio che la popolarità del calcio si basi in gran parte sulla sua vasta gamma di possibilità, che spesso lo rendono illogico e imprevedibile. I ruoli dei giocatori di calcio in campo sono importanti, ma è sempre la qualità dei partecipanti che finisce per definire la fortuna in ogni partita.

Potrebbe interessarti ...
Tutto ciò che c’è da sapere sul calcio a 5
Fit PeopleLeggilo in Fit People
Tutto ciò che c’è da sapere sul calcio a 5

SI tratta della versione Indoor o 'al chiuso' del calcio ed è riconosciuto dalla FIFA. Come sport, il calcio a 5 nasce in Uruguay,