La grande carriera di Paolo Maldini

Il Capitano ha indossato sia la maglia del Milan che quella della Nazionale. Ha partecipato a quattro Mondiali e ha giocato per 24 stagioni consecutive nella stessa squadra in cui ha debuttato.
La grande carriera di Paolo Maldini

Ultimo aggiornamento: 22 agosto, 2020

Lo associamo al Milan, squadra in cui ha giocato tutta la carriera, ma anche alla Nazionale, di cui è stato capitano. Con questo articolo, faremo un viaggio nella grande carriera di Paolo Maldini, “l’eterno capitano”.

Gli esordi

Figlio di Cesare Maldini, giocatore storico del Milan, Paolo è entrato a far parte del club all’età di 10 anni, passando alle giovanili nel 1982.

Il suo debutto come calciatore professionista con il Milan risale al gennaio del 1985, all’età di 16 anni. In quella partita, l’unica giocata in stagione, ha affrontato l’Udinese, una delle poche partite in cui ha giocato nel ruolo di terzino destro.

L’allenatore dell’epoca, Nils Liedholm, disse che Paolo Maldini aveva “un grande futuro da giocatore” e quindi lo convocò per la stagione successiva. Nello stesso anno ha debuttato anche in Coppa UEFA.

L’apice della carriera di Paolo Maldini

A partire dal 1987, quando Silvio Berlusconi divenne presidente del Milan, il club iniziò la sua ascesa in campo nazionale ed internazionale.

La società investì tutto su Arrigo Sacchi, allenatore emergente che si è rivelato uno dei migliori nella storia del club. Durante quella stagione vinsero lo scudetto e, due anni dopo, la Coppa dei Campioni contro la romena Steaua Bucarest, dopo aver battuto il Real Madrid in semifinale.

Paolo Maldini è stato il difensore più giovane. Il quintetto era composto anche da Franco Baresi, Mauro Tassotti, Alessandro Costacurta e Filippo Galli.

Paolo Maldini in campo insieme a Maradona.

trofei

Paolo aveva programmato di ritirarsi nel 2007, ma decise di restare per disputare la finale del Mondiale per Club contro il Boca Juniors e quindi riscattare la squadra dalla sconfitta subita nel 2003.

Il Capitano continuò a giocare fino al 2008, concludendo la 24ma stagione consecutiva nel Milan. In suo onore, il club ha tolto il numero 3 dalle maglie, che potrà essere indossato solo dai suoi figli, Christian e Daniel, in caso di esordio in Serie A.

Maldini con la Nazionale

Non si può certo ignorare la presenza di Paolo Maldini in Nazionale. Il suo debutto risale al 1988, nella partita contro la Jugoslavia; l’ultima è stata nel 2002 contro la Corea del Sud.

Paolo Maldini con la maglia della Nazionale.

Con la nazionale italiana, Maldini ha giocato 126 partite e segnato sette gol, di queste in 74 da Capitano, diventando il giocatore con più presenze nella storia azzurra con la fascia al braccio. Ha partecipato a quattro Mondiali: Italia 90 (terzo posto), Stati Uniti 94 (secondo classificato), Francia 98 e Corea-Giappone 2002 (ottavi di finale).

Record e statistiche di Paolo Maldini

Il Capitano ha guadagnato diversi record: ad esempio, è considerato uno tra i migliori 100 giocatori FIFA al mondo.

Ha il record assoluto di presenze in Coppa Intercontinentale, ben 5, insieme al compagno di squadra Alessandro Costacurta. Ha anche otto presenze nelle finali di UEFA Champions League, un record condiviso con Francisco Gento del Real Madrid.

In Coppa del Mondo ha giocato 2.217 minuti, un record che nessuno è ancora riuscito a battere. Il più vicino è il tedesco Lothar Matthaus, con 2052 minuti.

Sebbene abbia sempre giocato come difensore, è noto per il suo gioco pulito che non fa ricorso alla violenza. In 24 stagioni con il Milan ha visto solo una volta il cartellino rosso diretto e tre volte il doppio ammonimento. Inoltre, è rimasto imbattuto per 58 partite in Serie A, dal 1991 al 1993.

Un dato interessante: è l’unico calciatore ad aver vinto una Coppa dei Campioni da capitano come suo padre Cesare, entrambi con il Milan. Senza dubbio, Paolo Maldini è un giocatore che ha avuto una grande carriera!

Potrebbe interessarti ...
Ecco quali sono i ruoli dei giocatori di calcio in campo
Fit People
Leggi in Fit People
Ecco quali sono i ruoli dei giocatori di calcio in campo

I ruoli dei giocatori di calcio in campo non sono semplici da definire e dipendono da vari fattori, tra cui la tattica di gioco che si vuole adotta...




I contenuti di questa pubblicazione sono redatti a scopo informativo. In nessun caso facilitano o sostituiscono diagnosi, trattamenti o raccomandazioni di un professionista. Se avete dei dubbi, consultate il vostro specialista di fiducia e chiedetegli l'approvazione prima di iniziare qualsiasi procedura.