Le migliori partite di calcio della storia

11 giugno, 2020
Le migliori partite di calcio della storia sono un ricordo vivido nella mente e nel cuore dei fan di questo sport.

Molte ce le ricordiamo in bianco e nero, ma sono ancora presenti nelle nostre menti e nei nostri cuori di tifosi. Altre sono più recenti e riprese da tutte le angolazioni. In questo articolo, ripercorriamo le migliori partite di calcio della storia.

Le migliori partite di calcio della storia

Non occorre essere nati a metà del secolo scorso: basta essere dei fan di questo sport per sapere quali sono le migliori partite di calcio della storia. Coloro che amano questo sport, infatti, sanno bene quali sono stati i migliori spettacoli calcistici di tutti i tempi. Eccoli qui:

1. Il goal del secolo

Venne definito così il goal segnato da Diego Maradona ai Mondiali del 1986 in Messico, che avrebbe portato l’Argentina sul podio. Altri lo conoscono semplicemente come “il goal agli inglesi” ed è stato un goal davvero straordinario, segnato dopo una mossa meravigliosa dal miglior giocatore del mondo.

Erano i quarti di finale dei Mondiali. L’Argentina affrontò l’Inghilterra, una delle sue storiche rivali, con la quale c’era anche una rivalità politica dopo la guerra delle Falkland. Al 55 ° minuto della partita, Maradona riuscì a sfuggire a sei giocatori inglesi, incluso il portiere, per segnare il secondo goal della partita.

Fu così che Diego Maradona segnò uno dei migliori goal nella storia della Coppa del Mondo.

Maradona durante i mondiali dell'86

Non esitate ad ascoltare il commento del giornalista Víctor Hugo Morales, che grida di emozione mentre assiste all’evento. La cosa più interessante è che, pochi minuti prima, Maradona aveva realizzato un altro goal, piuttosto controverso e soprannominato “la mano di Dio”.

Durante quell’azione, il “10” saltò in testa nell’area e alzò il braccio. Fu il suo pugno a colpire la palla e che alla fine gli permise di segnare. L’arbitro, senza tener conto delle contestazioni degli inglesi, lo dichiarò valido. Con questi due goal, l’Argentina andò in semifinale e la partita finì 2 a 1 per la squadra sudamericana.

2. “La coda della mucca”, tra le partite di calcio più belle di sempre

Un nome più che curioso per una partita, ma vale la pena parlarne. Era il 1994 e si stavano affrontando nientemeno che il Real Madrid e il Barcellona, storiche rivali. Romario, un giocatore della squadra catalana, veniva marcato da Pep Guardiola.

Romario e la sua classica "coda di mucca"

Il brasiliano controllò la palla con la parte inferiore della scarpa, fece un giro di 180 ° e riuscì a svincolarsi dal suo avversario. Solo i fuoriclasse possono fare la stessa mossa, tant’è che più di 20 anni dopo, molti cercano ancora di copiarlo senza riuscirci.

3. Lo scorpione

Tra le migliori partite di calcio della storia da ricordare, c’è anche quella in cui René Higuita, il portiere della squadra colombiana, durante un’amichevole contro l’Inghilterra nel 1995 al leggendario Wembley Stadium, diventò famoso.

Lo scorpione Higuita è uno dei migliori portieri della storia del calcio

Per respingere un tiro di Redknapp che stava per diventare un goal, Higuita volò parallelamente all’erba e, mentre era in aria, colpì la palla con la suola delle scarpe. La palla si sollevò sopra la sua schiena in quello che assomigliava molto al movimento degli scorpioni, da cui prese il nome di questa mossa classica.

4. Il fantasma

Ovviamente, in questo elenco non può mancare nemmeno una partita in cui giocò Pelé, la stella brasiliana, considerata da molti il ​​miglior calciatore della storia.

Si stava giocando la Coppa del Mondo del 1970 in Messico. Il Brasile stava affrontando l’Uruguay e l’attaccante fece una finta al portiere rivale lasciandolo senza parole, tanto che rimase paralizzato mentre Pelé andava avanti con la palla. Sebbene in quel caso Pelé non segnò goal, da quel momento venne soprannominato “il fantasma”.

Naturalmente, quella non sarebbe stata l’unica mossa eccezionale di Pelé. Vale la pena ricordare anche il tiro al volo che realizzò durante la finale contro la Svezia ai Mondiali del 1958.

Pelé realizza uno dei migliori giochi della storia del calcio

5. La cilena

Sapete perché questa mossa si chiama così? Esisteva anche prima, ma nel 1914 venne battezzata “cilena”. Tutto grazie a un giocatore, Ramón Unzaga, nato nei Paesi Baschi ma naturalizzato cileno.

Con il corpo in aria, dando le spalle all’erba, colpì la palla dopo un movimento di forbici con le gambe. Si dice che Unzuaga abbia preso questa mossa dai nativi cileni.

Tuttavia, non è stato lui a rendere popolare questa “acrobazia”, ​​ma l’attaccante del Colo-Colo David Arellano, che nel 1927 fece il giro della Spagna e lo mostrò a tutti i giornalisti e ai fan.

Infine, altre partite di calcio emblematiche sono state quella del goal di Ronaldo contro Compostela dopo 14 tocchi e quella della “bomba intelligente” di Roberto Carlos nel 1997. Le avete viste?

  • Infobae. El “gol del siglo” de Maradona, la tijera de Negrete y la magia de Pelé: los momentos históricos del Estadio Azteca. Noviembre de 2019. https://www.infobae.com/america/mexico/2019/11/20/el-gol-del-siglo-de-maradona-la-tijera-de-negrete-y-la-magia-de-pele-los-momentos-historicos-del-estadio-azteca/
  • Bonilla, C. El Escorpión de Higuita: 24 años de la locura del fútbol. Balón latino. Septiembre 2019 – https://balonlatino.net/el-escorpion-de-higuita-24-anos-de-la-locura-del-futbol/