4 esercizi di callistenia per rafforzare il torace

Per rafforzare il torace, possiamo aggiungere qualche esercizio di callistenia alla routine, anche se ovviamente serviranno anche disciplina e motivazione. Cominciamo!
4 esercizi di callistenia per rafforzare il torace

Ultimo aggiornamento: 08 marzo, 2021

Gli esercizi di callistenia sono un’ottima opzione per rafforzare il torace, grazie alla stimolazione che esercitano sui grandi gruppi muscolari attraverso il peso corporeo. Questo non solo ci permette di variare rispetto alla routine abituale, ma ci aiuta quando non abbiamo alcun attrezzo con cui allenarci.

Inoltre, la callistenia è molto motivante ed entusiasmante. In questo articolo vi mostreremo una serie di esercizi di callistenia molto utili per rafforzare il torace.

Esercizi di callistenia per rafforzare il torace

Prima di iniziare con gli esercizi, è bene conoscere la struttura anatomica di base del torace. Sulla base di queste informazioni, sapremo come allenarci per rafforzarlo.

Il torace è costituito da un ampio gruppo muscolare conosciuto come pettorale; a sua volta, questo è diviso in due parti: pettorale maggiore e minore. Per rafforzare con successo il torace, bisogna stimolare entrambi i muscoli. Il modo migliore per farlo è attraverso l’esercizio fisico, in questo caso, attraverso la callistenia.

Atleti che allenano il torace in palestra.


Push-up isometrici

Combinare le flessioni con gli esercizi isometrici può portare grandi benefici ai gruppi muscolari coinvolti durante l’esecuzione. Sono i tricipiti e i bicipiti brachiali, così come i deltoidi e i pettorali, ad allenarsi di più.

Per eseguire le flessioni isometriche, è necessario assumere una posizione iniziale a faccia in giù, con le mani alla larghezza delle spalle un po’ più basse di queste e appoggiandosi sui palmi delle mani. Anche le punte dei piedi devono toccare il pavimento, con le gambe distese.

I push-up isometrici sono un esercizio di callistenia per rafforzare il torace.

Una volta in questa posizione, eseguire il push-up in modo convenzionale, ma non appena siete a metà strada, dovreste rimanere fermi e mantenere la posizione il più a lungo possibile. È così che il push-up diventa un esercizio isometrico. Consigliamo di fare tre serie di almeno 30 secondi, anche se potete iniziare con meno se non avete ancora acquisito abbastanza resistenza.

Push-up laterali

Questo esercizio di callistenia per rafforzare il torace è un po’ più complesso degli altri. Ma nonostante la sua difficoltà, offre anche grandi benefici ai pettorali e alle braccia.

La posizione di partenza di queste flessioni è diversa rispetto a quelle convenzionali. L’appoggio delle mani è molto più ampio rispetto alla linea delle spalle, ma rimane al di sotto di queste, mentre la punta dei piedi deve rimanere nella posizione classica.

Una volta in questa posizione, è necessario eseguire il movimento verso il basso portando il corpo verso una delle braccia, mentre l’altra si estende di lato. Poi, ritornare al centro e passare subito all’altro braccio, ripetendo lo stesso movimento.

Se siete dei principianti, potete tenere le gambe divaricate o aiutarvi con le ginocchia. In questo modo sarà più facile padroneggiare l’esecuzione dell’esercizio.

Esercizi isometrici per allenare il torace.

Flessioni inclinate

Per eseguire le flessioni inclinate, è necessaria una panca o una superficie rialzata dove poggiare i piedi. Questo esercizio per rafforzare il torace agisce sulla gravità, che aumenta il peso del corpo, che a sua volta aumenta in base all’inclinazione delle gambe rispetto alle mani.

La posizione iniziale va assunta con il corpo rivolto verso il basso, le mani all’altezza delle spalle, appoggiate sui palmi. Le gambe sono rialzate e si appoggiano sulle punte dei piedi.

L’obiettivo è eseguire il push-up nel modo convenzionale mantenendo il corpo completamente allineato. Si consiglia di eseguire 3 serie di 10 ripetizioni e con una pausa di un minuto tra ogni serie.

Affondi sulle parallele

Per questo esercizio avrete bisogno di due barre parallele fisse. Vi aiuterà a stimolare il tricipite brachiale, sebbene anche i muscoli pettorali possano ottenere grandi progressi attraverso la sua esecuzione.

Donna che si allena alle barre.

Per quanto riguarda la tecnica, dovete afferrare le barre con entrambe le mani su ciascun lato del corpo. La testa, la schiena e i glutei devono rimanere allineati. Quindi dovete eseguire la flessione del gomito e il movimento di estensione. Eseguire tre serie da cinque ripetizioni ciascuna, se siete alle prime armi, per poi aumentare il numero in seguito.

Attenzione all’intensità degli esercizi di callistenia per rafforzare il torace

Gli esercizi discussi sopra sono consigliati per stimolare i muscoli pettorali attraverso la callistenia. Tuttavia, questo rafforzamento dipende in gran parte dall’intensità con cui vi esercitate.

L’intensità dipende dalle condizioni fisiche di ogni persona. Si raccomanda di valutarla in anticipo con l’aiuto di un professionista al fine di pianificare una routine adeguata alle proprie esigenze.



  • Marrero, E. G. M. (2017). Músculos del miembro superior. In Miología, sistema musculoesqueletico. https://doi.org/10.2307/j.ctt1w6tfdv.9
  • del Río Alijas, R., & Díaz Torre, A. (2015). Calistenia: Volviendo a los orígenes. EmásF: Revista Digital de Educación Física.