Eres Deportista
 

3 criteri per raggiungere gli obiettivi sportivi

Raggiungere gli obiettivi sportivi aumenta la motivazione e la fiducia in se stessi dell'atleta. Ma non tutti sanno quali passi fare per raggiungerli. Approfondiamo l'argomento in questo articolo.
3 criteri per raggiungere gli obiettivi sportivi

Ultimo aggiornamento: 31 ottobre, 2020

Gli obiettivi sportivi sono la principale fonte di motivazione per l’atleta. Per tutta la stagione, tutti i concorrenti devono fissare degli obiettivi a breve, medio e lungo termine. Solo quando questi obiettivi sono ben definiti diventano delle vere e proprie sfide che spronano l’atleta ad agire.

Gli obiettivi sportivi sono, appunto, degli obiettivi. Questi possono essere orientati verso l’acquisizione o l’affinamento di determinate competenze, ovvero orientate al compito. Ma ci sono anche quelli orientati al successo nelle competizioni e al raggiungimento di risultati, o in altre parole, orientate all’ego.

La principale tecnica psicologica per affrontare le sfide è la definizione degli obiettivi. Questa tecnica si basa sulla definizione degli obiettivi in ​​base a criteri in modo da aumentare la probabilità di raggiungerli. Per ottenere il massimo, gli obiettivi devono essere fissati con l’aiuto di uno psicologo dello sport.

I criteri che governano la definizione degli obiettivi sportivi sono diversi. La decisione di prendere in considerazione l’uno o l’altro dipenderà da ciò che si vuole ottenere. Anche così, gli psicologi ritengono che ci siano alcune linee guida fondamentali a cui vale la pena prestare attenzione.

Donna che fa running.

Obiettivi sportivi: criteri da considerare

Sono stati proposti vari acronimi per facilitare il compito di formulare gli obiettivi sportivi. In ogni acronimo, le lettere corrispondono a delle caratteristiche che devono essere presenti e che massimizzano le possibilità di successo.

Criterio S.M.A.R.T.

Questo criterio è il più utilizzato per fissare gli obiettivi sportivi. Il suo utilizzo va oltre il campo sportivo e si estende all’ambito lavorativo, educativo e personale.

  • Specific (Specifico): gli obiettivi sportivi devono fare riferimento ad un aspetto specifico e devono essere ben definiti. Per raggiungere degli obiettivi specifici, bisogna porsi la domanda: cosa voglio ottenere?
  • Measurable (Misurabile): ci deve essere una forma di valutazione per sapere se l’obiettivo proposto è stato raggiunto. Inoltre, gli obiettivi misurabili hanno un impatto positivo sulla fiducia in se stessi, poiché forniscono delle informazioni sui progressi individuali.
  • Attainable (Raggiungibile): devono rientrare nelle capacità di ciascuno. Gli obiettivi altamente impegnativi creano solo frustrazione e riducono la motivazione.
  • Relevant (Rilevante): la sfida deve essere correlata alla pratica sportiva e avere importanza personale per l’atleta.
  • Time-limited (Delimitato nel tempo): consiste nello stabilire degli obiettivi a breve, medio e lungo termine. Cioè, bisogna stabilire un periodo di tempo specifico per raggiungerli.

Gli obiettivi troppo impegnativi creano solo frustrazione e riducono la motivazione.

Criterio C.L.E.A.R

  • Challenging (Impegnativo): l’obiettivo deve avere un certo livello di difficoltà. Quelle troppo facili non motivano, ma quelle estremamente difficili generano frustrazione e ansia.
  • Legal (Legale): tutti gli obiettivi sportivi preposti devono rispettare la legge. Nel caso dello sport, ciò significherebbe scartare qualsiasi sfida che implichi attacchi agli avversari o doping.
  • Emotional (Emotivo): gli obiettivi che hanno una certa componente emotiva sono più stimolanti. Ma attenzione: è meglio evitare quelli con una grande carica emotiva.
  • Appropriate (Appropriato): questo criterio si riferisce alla coerenza tra obiettivi. Tutti gli obiettivi formulati devono essere compatibili tra loro, non contraddittori.
  • Refineable (Modificabile): gli obiettivi non sono dogmi. Questi devono essere riadattati in base alle circostanze personali e ambientali. Man mano che progrediamo, la difficoltà deve aumentare per mantenere un alto livello di motivazione.

È possibile applicare determinate strategie per raggiungere gli obiettivi sportivi.

Donna che guarda dritto davanti a sé.


Criterio P.U.R.E

  • Positively stated (Formulato in modo positivo): è molto più efficace formulare degli obiettivi partendo da delle affermazioni, piuttosto che da negazioni. Di fronte a un’affermazione agiamo per ottenere una ricompensa, con le negazioni per evitare la punizione.
  • Understood (Comprensibile): l’atleta deve comprendere appieno l’obiettivo che intende raggiungere. La confusione su quale sia l’obiettivo o su come raggiungerlo genera distrazione e ci fa perdere tempo.
  • Relevant (Rilevante): l’obiettivo deve essere rilevante e importante per l’atleta. Maggiore è il grado di coinvolgimento dell’atleta nella definizione di un obiettivo, maggiore sarà il suo significato personale.
  • Etic (Etico): non solo deve tenere conto del quadro giuridico, ma anche dell’etica personale di ognuno. Gli obiettivi che implicano un conflitto etico generano uno stato emotivo caratterizzato dal dubbio che impedisce l’azione.

Stabilire dei buoni obiettivi sportivi non è un compito facile

Sebbene per la maggior parte degli atleti non sia difficile dire cosa vogliono ottenere, definire gli obiettivi sportivi e stabilire un piano d’azione non è così semplice. Ecco perché lo psicologo, l’atleta e l’allenatore devono collaborare apportando ognuno il proprio punto di vista, ovviamente tenendo conto dell’aspetto fisico, tecnico, tattico e psicologico dell’atleta.

Infine, è importante sapere che i criteri di definizione degli obiettivi sportivi non si applicano solo per affrontare le sfide sportive e aumentare la motivazione. Il loro utilizzo è altrettanto valido anche nel recupero dopo un infortunio.

Obiettivi fitness: i segreti per raggiungerli

Obiettivi fitness: i segreti per raggiungerli

Come ogni progetto di vita, il raggiungimento degli obiettivi nel fitness deve essere basato su programma specifico di allenamenti



  • Doran, G. T. (1981). “There’s a S.M.A.R.T. way to write management’s goals and objectives”. Management Review. 70 (11): 35–36.
  • Smith, A. (2009). Los criterios SMART: El método para fijar objetivos con éxito.