Biografia di Santiago Bernabéu, presidente del Real Madrid

Santiago Bernabéu è stata una figura davvero importante nella storia del Real Madrid, non solo come giocatore, ma anche come presidente, carica che ha ricoperto per ben 35 anni.
Biografia di Santiago Bernabéu, presidente del Real Madrid

Ultimo aggiornamento: 14 agosto, 2020

Quando parliamo di Santiago Bernabéu, immaginiamo subito lo stadio del Real Madrid. Tuttavia, la casa dei Merengue è stata chiamata così in onore di una grande personalità della storia del club. In questo articolo vi diremo chi è stato Santiago Bernabéu, il presidente storico della squadra madrilena.

Biografia di Santiago Bernabéu

Santiago Bernabéu de Yeste nasce ad Albacete nel 1895, settimo figlio di un avvocato e di una contessa. All’età di cinque anni si trasferisce con la famiglia a Madrid e inizia i suoi studi presso il Real Colegio Alfonso XII de los Agustinos a San Lorenzo de El Escorial. Lì ha avuto il suo primo contatto con il calcio.

Prima di entrare nella categoria junior del Madrid Football Club, di cui suo fratello Antonio è stato uno dei membri fondatori, si allenava presso le strutture della Società spagnola di ginnastica.

All’inizio giocava come portiere, ma poi passò alla posizione di centravanti, finché un altro dei suoi fratelli, Marcelo, convinse gli allenatori a farlo giocare nella posizione di attaccante.

Santiago Bernabéu ha fatto parte delle giovanili del Real Madrid per tre stagioni, fino al debutto in squadra. Correva l’anno 1914. Durante tutto il campionato segnò tre gol e divenne subito un giocatore di punta per la squadra.

Immagine di Santiago Bernabéu quando era giocatore del Real Madrid.

Un fatto curioso sulla carriera di Santiago Bernabéu è che non è mai stato presente in nazionale. Fu convocato solo nel 1922, ma non giocò né venne convocato in un’altra occasione.

Bernabéu giocò per il Real Madrid fino al 1927, ad eccezione della stagione 1920-21. Molti non sanno che il più grande idolo dei Merengue giocò anche con l’Athletic Club, l’attuale Atletico Madrid. Tuttavia, non potè giocare partite ufficiali perché era un giocatore del Madrid Football Club.

Ha continuato la sua carriera nella squadra che lo ha visto eccellere per altre sei stagioni, fino a quando si ritirò nel 1927. Santiago Bernabéu ha segnato 68 gol in 79 partite e ha vinto 10 titoli: una Coppa del Re nel 1917 e nove Campionati Regionali Centro.

L’eredità come leader

Il ritiro come giocatore “dal club del suo cuore” non significò lasciare l’associazione. Santiago Bernabéu ha continuato con un altro ruolo: quello di manager. Sebbene fosse laureato in legge, non ha mai esercitato la professione di avvocato.

Nel 1929 assunse la segreteria del consiglio di amministrazione per rimanere in carica fino al 1935. Dopo la guerra civile divenne funzionario del ministero delle Finanze e, nel 1943, il consiglio di amministrazione del Real Madrid lo nominò presidente.

Il primo obiettivo di Bernabéu fu quello di costruire un nuovo stadio. Si impegnò anche per rimettere in sesto l’economia del club e per rinnovare l’istituzione. Per prima cosa, acquistò un terreno annesso al vecchio stadio Chamartín e chiese un prestito alla banca: fu così che iniziarono i lavori del nuovo stadio.

Il nuovo stadio di Madrid fu inaugurato il 14 dicembre 1947, e aveva una capacità di 70.000 spettatori. Mentre Santiago Bernabéu era in carica, il consiglio di amministrazione del club decise di nominare la sede in suo onore.

Il Bernabeu è uno degli stadi più grandi del mondo.

I primi anni Cinquanta non furono molto prolifici in termini di successi sportivi, ma Santiago Bernabéu rimase fermo nella sua posizione. Poi sarebbe arrivato Di Stéfano con i primi titoli, sia a livello nazionale che internazionale. In totale, il Real Madrid ha ottenuto 31 trofei.

Grazie a Santiago Bernabéu, anche la squadra di basket del Real Madrid ha vinto non meno di 55 titoli.

Santiago Bernabéu morì nel giugno 1978, pochi giorni dopo il suo 83° compleanno, a causa di una malattia al fegato. È stato il presidente del Real Madrid per 35 anni, finora il mandato più lungo nella storia del club, e anche quello che ha ottenuto più titoli.

Potrebbe interessarti ...
La proprietà intellettuale nello sport
Fit PeopleRead it in Fit People
La proprietà intellettuale nello sport

La proprietà intellettuale è un aspetto sempre più importante nello sport, sia a livello economico che di protezione delle idee altrui.