3 amminoacidi essenziali e le loro proprietà

25 agosto, 2020
Gli amminoacidi sono i mattoncini che compongono le proteine e sono delle sostanze indispensabili per la nostra salute. Scopriamo 3 amminoacidi tra i più importanti.
 

Gli aminoacidi sono le molecole organiche che compongono le proteine. Ognuno di loro svolge determinate funzioni, alcune molto importanti per il corpo. In questo articolo parliamo di 3 amminoacidi e delle loro proprietà.

3 amminoacidi importanti per muscoli e salute

La leucina e la costruzione muscolare

La leucina è uno degli amminoacidi essenziali. Ciò significa che il corpo non è in grado di produrla in modo endogeno, quindi deve essere ingerita attraverso la dieta.

La funzione principale della leucina è quella di intervenire nei processi di costruzione muscolare. È un amminoacido che aiuta a costruire i tessuti ed è strettamente legato al recupero del tessuto magro e alla riduzione del dolore.

Per questo motivo, è molto comune che gli integratori proteici per gli atleti vengano arricchiti con leucina. Inoltre, possiamo trovare questo amminoacido in vendita separatamente o all’interno dei BCAA (aminoacidi a catena ramificata). Tuttavia, l’integrazione con questi ultimi due prodotti ha senso solo in situazioni di forte stress muscolare e dolore.

È un amminoacido molto importante durante il processo di recupero da una lesione muscolare. In questo tipo di situazioni è necessario garantire un corretto apporto di proteine ​​e leucina. In questo modo stimoleremo la sintesi proteica endogena e miglioreremo il processo di ricostruzione muscolare.

La biologia, tuttavia, ha delle scadenze ed è difficile modificarle attraverso la dieta. Ma una corretta alimentazione può aiutare a prevenire future ricadute.

 

Il triptofano, tra gli amminoacidi essenziali

Il triptofano è un altro amminoacido essenziale, strettamente legato alla qualità del riposo. Per questo motivo viene utilizzato spesso insieme alla melatonina per aiutarci a riposare. Abbastanza comune è anche l’uso del suo metabolita: 5-HTP.

Uomo che riposa a letto.

Ad eccezione delle persone sottoposte a trattamento con farmaci a base di serotonina, è un integratore molto utile se l’obiettivo è migliorare il riposo e ridurre i livelli di stress. Questo amminoacido aiuta anche a ridurre il rischio di soffrire di depressione e di altre malattie del sistema nervoso.

Si trova naturalmente nelle noci. Pertanto, si consiglia di consumarne una manciata almeno una volta al giorno. Oltre a ciò, devi stare attento al consumo di questi alimenti a causa del loro alto valore energetico. Se andiamo troppo oltre, possiamo facilmente sbilanciare la nostra dieta quando si tratta di energia.

Arginina e prestazioni sportive

L’ultimo degli amminoacidi che menzioneremo è l’arginina. Tra le sue qualità, spicca quella di aumentare la produzione di monossido di azoto nel corpo. Questa sostanza ha un importante ruolo vasodilatatore. Per questo può essere importante per la salute cardiovascolare e anche per le prestazioni sportive.

Un aumento del flusso sanguigno si traduce in un maggior apporto di nutrienti a livello muscolare. Anche l’apporto di ossigeno alle cellule è maggiore e quindi aumenta l’efficienza della produzione di energia.

 

È un amminoacido presente nella maggior parte degli integratori da ingerire prima dell’allenamento. A volte è combinato con caffeina e taurina per potenziare l’effetto e produrre un’attivazione completa del corpo.

Lo stesso effetto può essere ottenuto consumando succo di barbabietola. Questo alimento contiene una grande quantità di nitrati, quindi produce un’importante vasodilatazione che migliora le prestazioni sportive.

L’aspetto negativo è che il succo di barbabietola non ha un buon sapore; di solito è necessario aggiungere qualche altro alimento.

Uomo con in mano un integratore di amminoacidi.

Conclusioni

Gli amminoacidi svolgono diverse funzioni. Per questo motivo, dobbiamo assicurarci di avere i valori ottimali di ciascuno di essi nel corpo. Molti degli amminoacidi che hanno funzioni importanti sono essenziali, ma non possono essere prodotti in modo endogeno.

Questa componente è davvero decisiva, soprattutto per chi segue una dieta vegana. Le proteine ​​vegetali sono carenti di alcuni aminoacidi essenziali e hanno anche una minore digeribilità.

Quindi è necessario abbinare cibi diversi nelle giuste proporzioni per garantire un corretto apporto proteico. Nel resto delle diete, invece, si raccomanda che almeno il 50% delle proteine ​​giornaliere siano di origine animale.

 
  • Devries MC., McGlory C., Bolster DR., Kamil A., Rahn M., Harkness L., et al., J Nutr, 2018. 148 (7): 1088-1095.
  • Silber BY., Schmitt JA., Effects of tryptophan loading on human cognition, mood and sleep. Neurosci Biobehav Rev, 2010. 34 (3): 387-407.
  • Pahlavani N., Entezari MH., Nasiri M., Miri A., Rezaie M., et al., The effect of l-arginine supplementation on body composition and performance in male athletes: a double blinded randomized clinical trial. Eur J Clin Nutr, 2017. 71 (4): 544-548.
  • Yamamoto K., Tsuchisaka A., Yukawa H., Branched chain amino acids. Adv Biochem Eng Biotechnol, 2017. 159: 103-128.