3 tipi di stretching per iniziare bene la giornata

Se volete iniziare la giornata allungando i muscoli, dovete prestare molta attenzione e farlo con calma. Nonostante abbia molti vantaggi, avere una tecnica sbagliata può farvi del male.
3 tipi di stretching per iniziare bene la giornata

Ultimo aggiornamento: 31 maggio, 2021

Avete mai fatto stretching per iniziare la giornata o pensate che sia qualcosa che accade solo nei film? In realtà si può fare stretching in qualsiasi momento della giornata: non a caso tipo di attività è molto benefico per il corpo in generale.

Dopo un lungo riposo notturno, il corpo è completamente calmo. Ciò indica che anche i sistemi sono a riposo, inclusi quello muscolare, respiratorio e circolatorio. Per iniziare la giornata, è necessario iniziare ad attivarsi, non solo per la salute, ma anche per mettere da parte la pigrizia. In questo articolo, vi mostreremo tre tipi di stretching abbastanza utili per iniziare bene la giornata.

3 tipi di stretching per iniziare bene la giornata

Ogni segmento del corpo, non importa quanto piccolo sia, richiede di essere attivato. Pertanto, è consigliabile stirare fino all’ultimo centimetro del nostro corpo.

Ovviamente, non si tratta di prenderla alla leggera o semplicemente di allungarsi “perché va fatto”. L’obiettivo è eseguire un buon gesto tecnico per sfruttare davvero i benefici dello stretching ed evitare infortuni.


La posizione del gatto è tra le più consigliate per trattare il dolore al collo con lo yoga, ma anche per iniziare bene la giornata, grazie alle zone che stimola. Questo esercizio si concentra sulla schiena, sulla zona lombare e sul collo.

Per fare questo, bisogna mettersi a quattro zampe appoggiando al pavimento mani e ginocchia. Fate attenzione ad allineare rispettivamente le spalle con le ginocchia.

Inspirare mentre estendete la schiena al livello della zona lombare; eseguire il movimento in modo lento e armonioso e accompagnare la testa all’indietro, per ottenere una maggiore estensione della colonna vertebrale.

Ora iniziate ad espirare ed eseguite il movimento opposto al precedente. Mentre contraete l’addome, flettete la colonna vertebrale e portate il mento al petto, in modo da aumentare la flessione.

Lo stretching per il collo

La zona del collo è una delle zone che accumula più tensione, soprattutto prima di andare a dormire. Sebbene la notte servi per riposare e rilassarsi, in molte occasioni una cattiva postura o dei cuscini scomodi causano disturbi al collo.

Per questo motivo è consigliabile fare stretching in quest’area, ma in modo controllato e armonioso. Per fare questo basta realizzare un esercizio basilare ma molto efficace, tanto da essere considerato uno dei migliori tipi di stretching per iniziare bene la giornata.

Stretching per il collo.

Prima di tutto, dovete inclinare la testa sul lato destro. Accompagnare questo movimento sostenendo con la mano destra la zona sinistra della testa. Quindi, ripetere lo stesso movimento ma con la testa inclinata sul lato sinistro.

Quando finite le curve laterali, portare indietro la testa. Trascorsi 15 secondi, portare in avanti, assicurandovi che il mento tocchi il petto.

Quadricipiti e stretching dei muscoli posteriori della coscia

Ci sono allungamenti delle gambe che funzionano molto bene anche per i fianchi. Le gambe possiedono dei grandi gruppi muscolari, tra i quali spiccano i quadricipiti e i muscoli posteriori della coscia. Si tratta senza dubbio di muscoli che devono essere allungati ogni volta che inizia un nuovo giorno, non solo per attivare la circolazione sanguigna, ma anche per iniziare la giornata pieni di energia.

Stiramento della gamba.

Iniziate con i quadricipiti o la parte anteriore della coscia. Stare in piedi con le gambe alla larghezza dei fianchi, piegare la gamba destra e afferrare la caviglia con la mano sinistra; l’altra mano potete appoggiarla ad una parete. Una volta che avrete finito, ripetere questo movimento con la gamba sinistra e fare esattamente lo stesso come descritto sopra.

Per allungare i muscoli posteriori della coscia invece dovreste alzarvi in piedi, con le gambe alla larghezza delle spalle. Flettere leggermente le gambe all’altezza delle ginocchia per evitare lesioni. Portare entrambe le mani a terra, proprio al centro dei piedi.

Per eseguire questo tipo di stretching, flettere il busto e cercare di mantenere la schiena dritta. Evitate di rimbalzare e fate il movimento in modo armonioso.

Altre proposte per iniziare bene la giornata

Ci sono molti modi diversi per fare stretching all’inizio della giornata; quelli esposti sopra sono esempi per stimolare le parti più importanti del corpo.

Tuttavia, potete consultare un professionista per approfondire e imparare molti altri esercizi. Potete persino realizzare delle sessioni di yoga da accompagnare con degli esercizi di respirazione. Ve lo consigliamo vivamente!

Potrebbe interessarti ...
Consigli per fare stretching dopo l’allenamento
Fit PeopleLeggi in Fit People
Consigli per fare stretching dopo l’allenamento

Ecco alcuni consigli per fare stretching dopo l'allenamento in modo corretto e proteggere i vostri muscoli al termine dell'attività sportiva.



  • Calle Fuentes, P., Muñoz-Cruzado Y Barba, M., Catalán Matamoros, D., & Fuentes Hervías, M. T. (2006). Los efectos de los estiramientos musculares: ¿Qué sabemos realmente? Revista Iberoamericana de Fisioterapia y Kinesiologia. https://doi.org/10.1016/S1138-6045(06)73113-6
  • Ordax Giménez, G. (2001). Estiramientos. El Peu.