Artrosi e attività fisica: sono compatibili?

19 settembre, 2020
In questo articolo vedremo in cosa consiste l'artrosi, una malattia reumatologica molto comune. Spiegheremo anche perché è utile fare esercizio se ne soffrite o se avete intenzione di prevenirla.

L’artrosi, nota anche come osteoartrosi, è un disturbo che compare con l’età. Si tratta di una malattia reumatologica degenerativa molto comune, caratterizzata da sintomi che includono dolore e perdita della mobilità di alcune articolazioni. In questo articolo vedremo se l’artrosi e l’attività fisica sono compatibili e se è possibile fare sport in sicurezza anche per chi ne soffre.

Cos’è l’artrosi?

L’osteoartrosi è un tipo di malattia reumatologica che, come abbiamo detto, si verifica abbastanza frequentemente. È chiaramente associata all’età, dato che compare con l’invecchiamento, soprattutto dopo i 60 anni. Addirittura sembra che nelle donne possa manifestarsi in età precoce, in concomitanza con la menopausa.

In genere, la malattia è causata da una lesione della cartilagine articolare, che impedisce alle ossa di sfregarsi l’una contro l’altra durante il movimento dell’articolazione. La cartilagine inizia a consumarsi a causa dei diversi cambiamenti a livello molecolare che avvengono nelle strutture del tessuto connettivo come il collagene.

La degenerazione della cartilagine espone i bordi ossei dell’articolazione, che cominciano a strofinare l’uno contro l’altro, causando dolore e lesioni all’osso, con la conseguente perdita di mobilità.

Diversi fattori possono contribuire allo sviluppo di questa malattia, ma su tutti spiccano il sovrappeso e la mancanza di esercizio fisico.

Persona che soffre di artrosi al ginocchio.

Le aree del corpo più a rischio

Il fatto che la patogenesi sia provocata da un cambiamento molecolare rende le manifestazioni indiscriminate. Tuttavia, ci sono alcune aree del corpo in cui i sintomi dell’artrosi sono più pronunciati:

  • Il ginocchio è forse l’articolazione in cui si manifesta più frequentemente l’artrosi, ed è anche una delle più limitanti. I pazienti con artrosi del ginocchio – o gonartrosi – di solito soffrono di forti dolori durante la deambulazione e patiscono una grave perdita di mobilità.
  • L’anca è un’altra articolazione colpita di frequente. Questo tipo di artrosi si chiama coxartrosi e i pazienti avvertono dolore, sebbene non così forte come nella gonartrosi. La perdita di mobilità è però più grave: i pazienti che ne soffrono non sono nemmeno in grado di vestirsi da soli. La coxartrosi aumenta notevolmente il rischio di frattura dell’anca, motivo per cui spesso si sceglie di risolverla mediante un intervento chirurgico.
  • L’artrosi colpisce anche la colonna vertebrale. In questo caso si chiama cervicoartrosi e lomboartrosi, a seconda che si trovi a livello cervicale o lombare. Questi tipi di artrosi vengono trattati cercando di rallentare la progressione della malattia, poiché gli interventi sono molto più complessi.
  • Infine le mani. In determinate occasioni, può generare deformazioni alle dita. Un esempio di questo tipo di artrosi è la rizartrosi.

Artrosi e attività fisica: sono compatibili?

Di fronte ad una patologia dolorosa e limitante come l’artrosi, è normale porsi questa domanda. La tendenza in passato era quella di evitare il più possibile l’esercizio fisico per non infiammare ulteriormente le articolazioni. Tuttavia, recenti studi hanno dimostrato quanto questo sia controproducente.

Sport per anziani.

I medici oggi consigliano di muoversi il più possibile, sempre sempre rispettando le possibilità dell’individuo. Infatti, l’esercizio fisico impedisce la progressione della malattia.

Perché fare attività fisica è positivo per l’artrosi?

  • L’esercizio fisico previene i processi degenerativi come l’osteopenia o l’osteoporosi. Entrambi consistono nella perdita di densità ossea, che può essere associata a una degenerazione della cartilagine articolare e scatenare l’osteoartrosi.
  • Inoltre, l’esercizio fisico, sebbene produca attrito tra le estremità ossee, riduce la risposta infiammatoria.
  • L’attività fisica consente di controllare il peso corporeo. Infatti, il sovrappeso è una delle cause scatenanti dell’osteoartrosi, soprattutto nelle articolazioni portanti come il ginocchio.
  • Infine, gli esercizi di resistenza, come gli squat con pesi, rafforzano le articolazioni. Questi dovrebbero essere fatti con cautela a seconda delle fasi della malattia, ma nelle prime fasi sono sicuramente molto utili per le articolazioni.

Conclusioni

L’artrosi è una malattia comune che compare con l’età, principalmente dopo i 60 anni. Può essere una malattia molto limitante, quindi dobbiamo curarla e prevenirla se possibile.

L’attività fisica è un ottimo strumento per rallentarne i progressi. L’esercizio allevia i sintomi, riduce il dolore artritico e consente una maggiore autonomia per il paziente, poiché mantiene più a lungo l’integrità dell’articolazione.

  1. Vincent, K. R., & Vincent, H. K. (2012). Resistance Exercise for Knee Osteoarthritis. PM and R, 4(5 SUPPL.), S45. https://doi.org/10.1016/j.pmrj.2012.01.019
  2. Alkhazim Alghamdi, M. A., Olney, S., & Costigan, P. (2004, September). Exercise treatment for osteoarthritis disability. Annals of Saudi Medicine. King Faisal Specialist Hospital and Research Centre. https://doi.org/10.5144/0256-4947.2004.326
  3. Villafañe, J. H. (2018, August 1). Exercise and osteoarthritis: An update. Journal of Exercise Rehabilitation. Korean Society of Exercise Rehabilitation. https://doi.org/10.12965/jer.1836352.176
  4. Nejati, P., Farzinmehr, A., & Moradi-Lakeh, M. (2015). The effect of exercise therapy on knee osteoarthritis: A randomized clinical trial. Medical Journal of the Islamic Republic of Iran, 29, 186.