Perché un deficit di potassio è associato ai crampi muscolari?

Gli squilibri elettrolitici influiscono negativamente sulla performance sportiva. Questi possono portare anche alla comparsa di crampi. In questo articolo spieghiamo il ruolo del potassio.
Perché un deficit di potassio è associato ai crampi muscolari?

Ultimo aggiornamento: 01 luglio, 2021

Un deficit di potassio può generare alcune inefficienze nell’organismo. Una di questi è la comparsa dei crampi muscolari. Spiegheremo perché si verifica questo problema e come prevenirlo, dato che causa l’interruzione della pratica sportiva.

Tenete presente che il potassio è un minerale che assumiamo mediante la dieta. Non può essere prodotto in modo endogeno – cioè all’interno del corpo stesso – e viene eliminato attraverso l’urina e il sudore, grazie alla sua capacità di dissolversi in acqua. Questo nutriente si trova naturalmente in molti alimenti e anche nelle bevande sportive.

Fisiologia dei crampi muscolari

Ci sono ancora molte incognite che circondano la comparsa di crampi muscolari. La loro fisiopatologia e le cause non sono ben chiare. Tuttavia, vengono prese in considerazione diverse ipotesi.

I crampi possono essere correlati al mancato adattamento del tessuto all’esercizio fisico, ma anche alla mancanza di alcuni nutrienti nel corpo. Ciò che è chiaro è che richiedono un’attenzione terapeutica quando compaiono e che rappresentano un fattore limitante per la pratica dell’esercizio fisico, secondo le prove scientifiche.

Per quanto riguarda i fattori nutrizionali, si pensa che le alterazioni dell’equilibrio elettrolitico possano aumentare il rischio di comparsa dei crampi. Molti minerali, come il potassio, sono essenziali nella trasmissione dell’impulso nervoso. Una variazione nella loro concentrazione potrebbe generare spasmi nel tessuto a partire da una sinapsi neuronale mal eseguita.

Le ragioni dei crampi muscolari non sono ancora del tutto chiare.

Il deficit di potassio come fattore di rischio

Secondo una recensione pubblicata sul Journal of Sport Rehabilitation, al giorno d’oggi è impossibile stabilire una relazione tra una bassa concentrazione di potassio e il rischio di soffrire di crampi muscolari.

Non si sa con certezza se una carenza di minerali possa essere o meno un fattore di rischio. Tuttavia, le teorie sull’argomento ipotizzano la possibilità che abbia qualcosa a che fare con tale disturbo.

Molte bevande sportive, così come i gel, contengono potassio e altri minerali nella loro composizione. L’obiettivo è garantire l’equilibrio elettrolitico, che avrà un impatto positivo sulle prestazioni dell’atleta.

Inoltre, anche gli integratori per prevenire i crampi muscolari di solito contengono quantità significative di potassio, tra gli altri elementi. Alcuni esperti dicono che una buona strategia per ridurre l’incidere dei crampi è aumentare l’assunzione di magnesio.

Alimenti per correggere un deficit di potassio

Nonostante ci siano dubbi in merito, si consiglia di consumare adeguate quantità di potassio e sali minerali prima di iniziare con l’attività fisica. In questo modo viene garantito un buon funzionamento dell’organismo.

Per questo, è importante sapere quali alimenti hanno alte concentrazioni di potassio nella loro composizione. Uno dei maggiori rappresentanti è la banana, anche se è possibile trovarne anche altre come papaya, uva, mango o kiwi.

Papaya.
La papaya è un frutto dalle proprietà importanti per la salute.

Non a caso, dal punto di vista nutrizionale, si consiglia di mangiare frutta prima di fare esercizio fisico.

D’altra parte, il potassio svolge molte altre funzioni all’interno del corpo umano, quindi è fondamentale evitare i deficit. Una di queste è mantenere la pressione sanguigna; in questo senso, il potassio esercita un effetto antagonista rispetto a quello del sodio.

Potassio, forse correlato ai crampi muscolari

Ad oggi, ci sono ancora molti dubbi su cosa causi esattamente la comparsa dei crampi muscolari. Ci sono diverse teorie al riguardo, sebbene siano disponibili pochissime prove scientifiche.

Forse la mancanza di potassio è correlata, insieme al rifornimento inefficiente di altri nutrienti. Per questo motivo, prima di iniziare l’attività fisica, è bene assicurarsi un corretto apporto di minerali.

Fortunatamente, è difficile sperimentare un deficit di potassio nel contesto di una dieta varia ed equilibrata. Questa situazione potrebbe presentarsi solo se venissero persi molti liquidi attraverso il sudore e alle alte temperature.

Se praticate sport in una situazione simile, vi consigliamo di consumare bevande sportive, gel o frutta, prima e durante la sessione di allenamento. In questo modo si evitano le alterazioni dell’equilibrio elettrolitico che possono innescare dei meccanismi che provocano i crampi. Ma non finisce qui, perché potrebbe essere decisivo anche un buon riscaldamento e un corretto adattamento fisico.

Potrebbe interessarti ...
Che tipo di relazione c’è tra il diabete e lo sport?
Fit People
Leggi in Fit People
Che tipo di relazione c’è tra il diabete e lo sport?

Diabete e sport sono strettamente correlati, perché l'esercizio fisico riduce i sintomi e consente un maggiore controllo dei livelli di glucosio.



  • Bordoni B, Sugumar K, Varacallo M. Muscle Cramps. 2020 Nov 20. In: StatPearls [Internet]. Treasure Island (FL): StatPearls Publishing; 2020
  • Murray D, Miller KC, Edwards JE. Does a Reduction in Serum Sodium Concentration or Serum Potassium Concentration Increase the Prevalence of Exercise-Associated Muscle Cramps? J Sport Rehabil. 2016 Aug;25(3):301-4. doi: 10.1123/jsr.2014-0293