Sonno brucia grassi: il sogno di chiunque voglia dimagrire

15 maggio, 2020
Il sonno brucia grassi comporta la combustione del grasso mentre dormiamo. Sebbene ci sia molta pubblicità attorno a questo concetto, in molti casi è fuorviante e solo in determinate occasioni è possibile farlo.

Quando si avvia un nuovo piano nutrizionale con l’obiettivo di perdere peso, molte persone non lo vedono come un cambiamento nelle abitudini di vita a lungo termine, ma come qualcosa di noioso. Questo è l’inizio del fallimento di una dieta. In questo articolo parliamo del sonno brucia grassi.

In molti di questi casi, ci si chiede se sia sarebbe possibile perdere grasso senza fare nulla mentre dormiamo. In questo articolo cercheremo di capire in cosa consiste il sonno brucia grassi e se è davvero efficace per perdere peso.

Come si perde grasso?

Per capire se è possibile perdere grasso durante il sonno, dobbiamo capire come si perde il grasso. Il grasso è una sostanza che viene immagazzinata nel nostro corpo e che ha una funzione energetica a lungo termine. Per perderlo, dobbiamo usare quell’energia.

L’unico modo per avere bisogno di energia è mangiare meno calorie di quante ne abbiamo bisogno quotidianamente; cioè creare un deficit calorico. Mantenendo questo deficit calorico, il corpo attingerà alle sue riserve di energia e quindi perderà grasso.

Per questo motivo, molte diete dimagranti si basano sulla limitazione di determinati alimenti che hanno un elevato numero di calorie e sulla loro sostituzione con alimenti come le verdure, che hanno un valore calorico molto più basso.

Grasso corporeo su donna

Il sonno brucia grassi

Con il termine sonno brucia grassi si intende la capacità del corpo di bruciare i grassi mentre dormiamo. Per raggiungere questo scopo bisogna prendere in considerazione il tasso del metabolismo basale. Questo è definito come il numero di calorie che bruciamo a riposo, semplicemente per rimanere in vita.

In altre parole, possiamo definire il tasso metabolico basale come l’energia che il corpo spende per mantenere il tono dei nostri muscoli, per eseguire la digestione, la respirazione e mantenere il battito cardiaco.

Dobbiamo capire che questo tasso metabolico è variabile tra le persone e che ci sono tessuti che consumano più energia di altri. Ad esempio, una persona con una grande massa muscolare avrà un tasso metabolico più elevato, poiché il muscolo è un tessuto altamente attivo a livello metabolico. Inoltre, questo tasso è variabile durante il giorno.

Mentre dormiamo, continuiamo a bruciare calorie, ma il nostro tasso metabolico rallenta, così come la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria e, in generale, quasi tutti i processi del corpo.

Sebbene il tasso metabolico sia più lento, se siamo in deficit calorico bruceremo i grassi mentre dormiamo, così come durante il resto della giornata.

Come ottenere un sonno brucia grassi

Prima di tutto, vogliamo chiarire che è impossibile bruciare i grassi senza seguire una dieta adeguata e mantenere uno stile di vita attivo che ci permetta di avere un deficit calorico.

Tutte le campagne pubblicitarie di pillole e creme riducenti sono inefficaci e, solo in alcuni casi, potrebbero essere utilizzate come complemento ad una dieta corretta. Di seguito indicheremo i principali modi in cui possiamo bruciare i grassi mentre dormiamo.

1. Dormire di più

Sebbene possa sembrare contraddittorio dopo aver spiegato che il corpo brucia meno grasso durante il sonno, la realtà è diversa. In effetti, il corpo brucerà meno grasso durante quelle ore, ma un riposo sufficiente e adeguato favorirà una corretta sintesi degli ormoni come quelli della crescita, gli ormoni sessuali o il cortisolo.

Tutta questa serie di ormoni promuoverà la lipolisi e un aumento del tasso metabolico durante il giorno. Pertanto, il sonno è essenziale per perdere grasso. Inoltre, si consiglia di andare a letto presto, poiché giova al corpo in diversi modi.

Sonno brucia grassi: uomo dorme su lenzuola bianche


2. Eseguire esercizi ad alta intensità

L’esercizio fisico ad alta intensità, tra cui l’allenamento funzionale, il crossfit e il noto intervallo di allenamento o HIIT, generano nel nostro corpo un deficit di ossigeno. Questo consentirà al corpo di bruciare più grassi attraverso un consumo maggiore di ossigeno nelle ore successive all’esercizio. Questo procedimento è noto come effetto EPOC.

3. Supplementi termogenici

Infine, ci sono alcuni integratori che potrebbero essere utili per aumentare il metabolismo basale. Questi sono noti come integratori termogenici, che agiscono aumentando la temperatura corporea.

La maggior parte di questi integratori contiene stimolanti come caffeina o teina, la maggior parte dei quali contiene estratti di tè verde o rosso, che possono ostacolare il sonno. Tuttavia, ci sono opzioni che eliminano gli stimolanti dalle loro formule e che possiamo consumare prima di dormire per aumentare il nostro dispendio calorico.

  1. Nedeltcheva A V., Kilkus JM, Imperial J, Schoeller DA, Penev PD. Insufficient sleep undermines dietary efforts to reduce adiposity. Ann. Intern. Med. 2010;153(7):435.
  2. Strasser B, Spreitzer A, Haber P. Fat loss depends on energy deficit only, independently of the method for weight loss. Ann. Nutr. Metab. 2007 Dec;51(5):428–32.
  3. Chaput JP, Tremblay A. Adequate sleep to improve the treatment of obesity. Vol. 184, CMAJ. Canadian Medical Association; 2012. p. 1975–6.